Da un pò non avevamo sue notizie: domenica 22 giugno Giuseppe Lombardo dei Maratoneti Genovesi ha stabilito a Sestri Levante (Ge), sulla pista del "Mandela" un doppio record ligure per la categoria M60. Prima ha saltato in lungo 4.31, quindi ha corso i 100 ostacoli in 20"79. Questo nella sua esistenza felice di "pensionato IPER attivo".

Giovanni Vanini (Cardatletica) sabato 22 giugno ha vinto la Mezza Maratona "Run for whales" di Sanremo (Im). Il mezzofondista lombardo si è affermato in 1h15'17" precedendo il consocio Giuseppe Duchini e Giacomo Strafforello (Marathon Club Imperia). Fra le donne successo di Alice Minetti (Roata Chiusani) in 1h35'00" davanti a Elisa Riciputo e a Elisa Buratto (Marathon Imperia). Nella Dieci chilometri primi posti di Maurizio Fiorini (Arcobaleno Savona) in 34'58" davanti a Luca Olivero (Foce Sanremo). Fra le donne vittoria dell'inesauribile Laila Hero (Arcobaleno).  

Un quarto posto che fa scaturire un nuovo record: è quello di Anabel Vitale (Arcobaleno Savona), che è quarta nei 100 hs dell'ultima giornata degli italiani allievi su pista con 13"93 (+0.4). Si tratta del nuovo record regionale di categoria, che abbatte il vecchio limite di 13"99 fatto segnare dalla spezzina Rachele Gerardi nel 2009 a Molfetta (Bari) una conferma per il talentino di Pietra Ligure, che è capace di esprimersi su ottimi livelli anche nel lungo. Nella stessa gara Chiara Smeraldo (Maurina Imperia) è sesta in 14"29. Nei 400 allievi è settimo Marco Zunino (Arcobaleno) con 51"13.

La cosa più bella della "Acqui per Mornese", disputata 23 giugno nella città termale per eccellenza, è stata la dedica di Diego Scabbio (Novese), primo arrivato, in memoria della sorella di Beppe Tardito, grande atleta master del Basso Piemonte tuttora in attività. Qualche problema di sbaglio sul tracciato ha complicato le cose: alla fine la classifica ha visto primo Scabbio davanti a Mandrino (Atletica Alessandria) e a Picollo (Maratoneti Genovesi). Fra le donne successo di Silva Dondero (Maratoneti Genovesi), davanti alla milanese Rosanna Massari, nota anche come speaker, e a Susanna Scaramucci (Maratoneti).   

Decisamente positiva per l'atletica ligure la giornata di sabato 22 giugno: a Milano, in occasione del sesto Meeting Athletic Elite, Andrea Ghia del Cus Genova ha chiuso i 1500 m in 3'49"92, che per il mezzofondista biancorosso è personale stagionale. La gara è stata di qualità, visto che il cussino è stato settimo , mentre il successo è andato allo junior dell'Atletica Canavesana Nicolò Daniele in 3'49"92.

Il keniano Gideon Kurgat ha vinto la 5° Mezza di Chiavari by night nel tempo record di 1h07'40". Secondo, a circa un minuto, il marocchino El Aoufi. Terzo il ruandese Myansiro in 1h10'10". Quarto, e primo dei tesserati di una società ligure, Mohamed Rity (Delta) in 1h12'30". Prima delle donne Karin Angotti (Garlaschese), 1h24'30".

IN DIRETTA DA CHIAVARI- Gideon Kurgat sta letteralmente volando: al 14° chilometro è in testa con 50 m di vantaggio nei confronti del marocchino El Aoufi. Quarto, autore di una gara generosa, Mohamed Rity. Primi al traguardo dei 7 km Sirio Dettori (Trionfo Ligure) e Iris baretto (Trionfo) davanti a Stefania Arpe (Atletica Levante, nella foto d'archivio). La gara ha aggregato 750 partecipanti, compresi 7 km e staffette.

 
 
 
 

Subito in testa al settimo chilometro della Mezza di Chiavari il duo africano Kurgat (Ken)-El Aoufi (Mar), che sono partiti sul piede di 3'00" al chilometro. Il primo dei corridori liguri è il marocchino del Delta Mohamed Rity, sesto. Ritmo molto forte fin dall'inizio....

Un'immensa Luminosa Bogliolo ancora una volta illumina la gara dei 100 hs: succede sabato 22 giugno nel Meeting Stanislas di Nancy , dove, spronata dalle avversarie, l'alassina piomba sul traguardo in 12"89, record personae nonchè terza prestazione italiana di tutti i tempi, vicina al record italiano (12"76) di Veronica Borsi. Il tutto ottenuto con vento normale, a testimonianza del periodo sì della ragazza delle Fiamme Oro.

Tra poco la cronaca della Mezza di Chiavari by night 2019 su Corriliguria. La partenza è posticipata di 10'.

Andrea Azzarini (Trionfo Ligure) è stato quarto con 8'46"36 nella finale dei 3000 m degli Italiani allievi su pista a Agropoli (Sa). Il primo posto è andato a Nicolò Bedini (Atletica San Biagio), che si è dimostrato in possesso di un ritmo superiore, chiudendo in 8'40"97. Nella lotta per il podio l'argento è andato al veneto Nicola Cristofori (Vicentina) in 8'45"15, e solo per poco non è arrivato il bronzo per Andrea, che comunque ha realizzato il record personale dando prova di gagliardìa e di tempra agonistica. Ludovico Vaccari (Don Bosco), ha chiuso in un'alta batteria in 9'02!3, tempo che gli è valso il 13° posto assoluto.,