Trail del Monte di Portofino, 8 dicembre 2019

Mezza delle Due Perle, 2 febbraio 2020

Stracairo 2019

Venerdì 12 luglio, ancora una volta, si può parlare di dominio africano alla Stracairo di Cairo Montenotte (Sv), con il duo keniano che ha monopolizzato la classifica.Alla fine è emerso Stanley Kiteki, capace di prevalere allo sprint nei confronti di Gideon Kurgat. Primo ligure, autore di un'ottima prova, Corrado Pronzati (Team 42.195), che ha conquistato il quarto posto in 18'38" (6 km), avvicinando molto nel finale Stefano Guidotti Icardi del Cus Torino. Prima donna Clementine Mukandanga (Ruanda), mentre la prima ligure è stata Valentina Martorella, quarta davanti a Laila Hero (Team 42.195). Primo master l'intramontabile Valerio Brignone (Cambiaso Risso).

https://www.tds-live.com/ns/index.jsp?pageType=1&id=10964

 

 

  

Prova sfortunata di Re a Montecarlo

Davvero sfortunata la prova di Davide Re, l'imperiese resco detentore del record italiano dei 400 m, al prestigioso Meeting Herculis di Montecarlo. Viene data una falsa partenza proprio in occasione del "giro della morte" e Re, insieme con altri concorrenti, non sente il controsparo e percorre a forte velocità 150 metri. Al secondo "via" Davide, stanco, non può fare meglio di 46"21 (sesto), mentre vince il bahamnese Steven Gardiner in 44"51.

Undicesima Stracairo

Sei chilometri (esattamente 5.9) nel centro di Cairo Montenotte (Sv) in un'atmosfera da sagra paesana (non a caso si chiama anche Trofeo della tira, una specie di piadina locale): venerdì 12 luglio si corre l'undicesima Stracairo. Gra dall'albo d'oro consolidato, che vedrà al via (ore 20.30) mezzofondist di buon valore come il keniano Gideon Kurgat, Stefano Guidotti Icardi del Cus Torino, il maratoneta Corrado Pronzati (Team 42.195) e l'eterno Valerio Brignone (Cambiaso Risso), idolo locale. Ricchissimo il montepremi.

Regionali su pista 2019

Fa sempre piacere vincere il titolo di campione regionale: lo sanno gli atleti impegnati in una delle ultime due giorni su pista sabato 13 e domenica 14 luglio al "Montagna" di La Spezia. Gare che rivestono interesse con Luca Biancardi (Arcobaleno, 100 e 200), Adeshola Ayotade (Trionfo Ligure, 400), Andrea Del Sarto (Duferco, 1500), Andrea Azzarini (Trionfo, 1500) Matteo Oliveri (Maurina, asta), Elena Arena (Duferco, 100 e 200), Ilaria Marasso (Trionfo Ligure, martello), Anabel Vitale (Arcobaleno, lungo), Iris Baretto (Trionfo Ligure, 5000). Non mancheranno i motivi di interesse.

Presentazione 31° Meeting Arcobaleno

CS – Presentato in Regione Liguria il 31°  Meeting Arcobaleno AtleticaEuropa di Celle Ligure

Si terrà giovedì 18 luglio, presso il Centro Sportivo Giuseppe Olmo-Pino Ferro di Celle Ligure, il 31°  Meeting Arcobaleno AtleticaEuropa, appuntamento a cura del Centro Atletica Celle Ligure e dell’Atletica Arcobaleno Savona, promosso dai Comuni di Celle Ligure e Varazze,  con il supporto della Fondazione Agostino De Mari  e con il patrocinio di Regione Liguria, Provincia di Savona, Coni, CIP, Inail e Fispes. 

Il Meeting vive tutto l’anno, grazie a un corollario di manifestazioni ideate e realizzate durante l’intera stagione. Due appuntamenti caratterizzati, in primis, da una nutrita partecipazione di  club svizzeri: Eurospring (17 aprile) e  Triathlon di Primavera, Eurospring (22 aprile), l’attività comunale, distrettuale e provinciale degli Studenteschi di Atletica Leggera ed il Meeting Arcobaleno Scuola, in scena martedì 4 giugno a Boissano all’insegna dell’integrazione tra studenti normodotati e disabili, con la partecipazione di 400 alunni e tre testimonial di valore eccezionale quali  Davide Sciuva (Nazionale wheelchair hockey), Marco Basso (atleta Special Olympics, medaglia d’oro  ad Abu Dhabi nel Nuoto), e Francesco Alipede, medagliato Special Olympics nella Pallavolo.

“Il Meeting Arcobaleno AtleticaEuropa è una manifestazione giunta alla trentunesima edizione che Regione Liguria supporta con convinzione  - afferma Ilaria Cavo, assessore allo Sport di Regione Liguria - L’iniziativa, promossa dalla capacità di fare rete degli enti territoriali, insieme a Fondazione Agostino De Mari, Coni, CIP, Inail e Fispes, si inserisce tra le principali manifestazioni nazionali FIDAL. La peculiarità del Meeting Arcobaleno è anche quella di non avere una durata limitata, ma di vivere tutto l’anno grazie al proliferare di manifestazioni collegate, che si svolgono durante diversi periodi della stagione. Altro valore aggiunto della manifestazione, infine, è la capacità di saper legare e valorizzare altri comparti come Scuola, Territorio e Turismo: la messa a sistema delle diverse competenze è un valore aggiunto che può e deve portare a raggiungere risultati sempre più importanti”.

Per Caterina Mordeglia, sindaco di Celle Ligure, “il Meeting Arcobaleno è un evento internazionale attraverso cui il Comune di Celle Ligure valorizza l’attività sportiva con la promozione di un modello sano, positivo ed educativo. Lo Sport è benessere e salute, è passione e disciplina nel costante impegno degli allenamenti, è crescita e formazione individuale, aiuta a socializzare e conoscere se stessi e a rispettare l’avversario. Il mio più grande ringraziamento va alla squadra organizzativa, a tutti coloro che si prodigano per il successo di questo progetto”.

Alla presentazione dell’evento sono inoltre intervenuti l’assessore allo sport di Celle Ligure Roberto Piombo, il presidente del Coni Liguria Antonio Micillo, il presidente Fidal Liguria Riccardo Artesi, i presidenti Angelo Marchese  (Atletica Celle Ligure) e Santino Berrino (Atletica Arcobaleno Savona) assieme naturalmente al direttore organizzativo Giorgio Ferrando.

Il Meeting Arcobaleno AtleticaEuropa, inserito dalla FIDAL nel circuito “Atletica Italiana Progetto Meeting” con la qualifica di evento internazionale, è caratterizzato dalla partecipazione di 450 atleti in arrivo da 20 nazioni con, in particolare, la partecipazione di alcune delegazioni del circuito Europe Athletisme Promotion di cui Celle Ligure fa parte sin dalla prima edizione: Namur (Belgio), Budapest (Ungheria), Loughborough (Gran Bretagna), Belfast (Irlanda del Nord) e Malta.

Il Meeting è teatro di entusiasmanti sfide assolute nella corsa e nei salti assieme al 20° Trofeo Insieme nello Sport, in collaborazione con la Fondazione "Agostino de Mari", dedicato ai 100 e 400 metri paralimpici. Attenzione anche all’attività Special Olympics (50 metri e vortex). Verranno assegnati anche il 28° Memorial Rolando Fregoli (800 uomini), il 25° Gran Premio Giuseppe Olmo (100 uomini), il’13° Trofeo Michele Olmo (100 donne), il 29° Trofeo AtleticaEuropa (400 donne) ed il 29° Trofeo Avis Celle Ligure (400 uomini). Il 9° Trofeo Gian Mario Delucis è legato ai 100 maschili e femminili della categoria Juniores (Under 20).  Il programma prevede alle 15:30 le gare giovanili e a partire dalle 18 il Meeting Internazionale.

Gara molto interessante negli 800 femminili con la portacolori Stefania Biscuola (Atletica Arcobaleno) sulla linea di partenza assieme a Serena Troiani, Irene Vian, la danese Stina Troest (2.02.71) e la sudafricana Mandle Brandt (2.04.20). Nei 400 ostacoli, brilla la stella della sudafricana Zeney Van der Walt (55.05), laureatasi campionessa mondiale Under 20 nel 2018 poche settimane dopo aver partecipato al Meeting Arcobaleno.

Occhio anche alle inglesi Jess Turner e Anna Nelson. Nel salto il lungo la giovanissima Anabel Vitale (Atletica Arcobaleno) affronta l’inglese Kitan Eleyae. La spagnola Carmen Sanchez vuole vincere i 400. In campo maschile, buon 7.99 d’accredito per l’ungherese Laszlo Szabo. Sfida Nuova Zelanda-Giappone nei 400 ostacoli tra Mike Cochrane e Keisuke Nozawa con l’azzurro Mattia Contini a fare da terzo incomodo, nei 400 favorito l’inglese Owen Smith. I 100 vedono protagonista l’australiano Jung, nei 200 il giovane padrone di casa Luca Biancardi (Atletica Arcobaleno)  desidera mettersi in evidenza nell’ambito di una stimolante sfida contro il quotatissimo giapponese Akiyuki Hashimoto (20.35)

Grande attesa anche per le sfide paralimpiche, i 400 riservati ad atleti in carrozzina, a contendersi il 20° Trofeo Insieme nello Sport Fondazione Agostino De Mari alle 19:20 e alle 21:10.

L’anteprima del 31° Meeting Arcobaleno, sostenuto da Olmo e Karhu, si svolgerà mercoledì prossimo, a partire dalle ore 21:15, con serata musicale sul palco di piazzetta Arecco. In questa occasione ci sarà modo di conoscere più da vicino molti dei protagonisti delle gare del giorno successivo.

IL CENTRO ATLETICA CELLE LIGURE

Nasce nel 1982 e promuove l’atletica leggera e l’attività sportiva di base sul territorio comunale di Celle Ligure dove organizza eventi a ogni livello. Il Centro Avviamento allo Sport comprende il Centro Olimpia (5/7anni), Atletica e Giochi Sportivi (8-10 anni) e il settore giovanile (11-15 anni).

ATLETICA ARCOBALENO SAVONA

Nasce nel 1992 con sede a Savona: è un club comprensoriale poiché raggruppa in unico team atleti Allievi, Juniores, Promesse e Assoluti. Nel 2019, aderiscono al progetto e sono collegate ad Arcobaleno le seguenti società: Nuova Atletica 92, Atletica Run Finale Ligure, Atletica Varazze, Athle Team Genova, CFFS Cogoleto Atletica e Centro Atletica Celle Ligure.

FOTO

Per ulteriori info: http://www.meetingarcobaleno.it/
010.3626961- 392.9591172 (Marco Callai)

 

Luminosa Bogliolo oro a Napoli

Un sogno, Luminosa Bogliolo al San Paolo di Napoli ha coronato un sogno , che solo qualche anno fa l'avrebbe fatta sorridere. Alle 20.30 di mercoledì 11 luglio la studentessa di Veterinaria a Torino  ha vinto l'Universiade con una gara splendida, dove l'unico momento di incertezza è stato dovuto alla falsa partenza della finnica Reetta Hurske. "Mi sentivo un pò tesa, poi sono riuscita a sviluppare la mia azione". E che azione! L'alassina vola sulle barriere, a trenta metri dalla fine  le altre possono solo stare a vedere lei che si butta sul traguardo in 12"79, a soli tre centesimi dal record italiano di Veronica Borsi. Un pizzico di rabbia per il record mancato non turba la contetezza per il primo alloro di valore mondiale: "Studio Veterinaria, non mi sono scelto una facoltà facile. Spero che la mia vittoria aiuti a migliorare le condizioni degli studenti che fanno sport". parole belle,m dette da una persona splendida che ha mosso i primi passi sulla pista dei "Soci Fondatori" di Albenga, nel gruppo del recordman italiano Emanuele Abate, sotto la guida del povero Peo Astengo. Nel 2018, dopo il 12"99 al Meeting di Savona, il salto di qualità con la'rgento ai Giochi del Mediterraneo, poi gli ulteriori progressi sotto la guidsa di Ezio Madonia e Antonio Dotti fino all'oro di Napoli, verrebbe da dire....E la favola continua! 

E Bogliolo va!

Luminosa Bogliolo ha vinto con superiorità indiscussa la prima semifinale dei 100 hs dell'Universiade di Napoli con 12"86, uno dei migliori risultati in carriera, distanziando nettamente la seconda classificata, la francese Coralie Comte, 13"24. A questo punto cresce l'attesa per la finale delle 20.30, che la vede in pole position....

Bogliolo in semifinale all'Universiade 2019

Oggi, giovedì 11 luglio, Luminosa Bogliolo gareggia nella prima semifinale dei 100 hs dell'Universiade di Napoli. Alle 18.35 la forte alassina è in sesta corsia. Lumi ha le carte in regola per passare il turno e andare in finale. Si dovrà guardare soprattutto dall'ucraina Hanna Chubkotsova e dalla francese Coralie Comte, ma l'occasione è grande....Se Luminosa ce la farà, disputerà la finale alle 20.30

Intervista di Radio Onda Ligure a Davide Re

Maurilio Giordana di Radio Onda Ligure ha intervistato Davide Re, 26enne ligure, di Imperia, che venerdì sarà uno dei protagonisti di Herculis EBS 2019. Riportiamo qui alcuni passi dell'intervista.

Com'è cominciata questa avventura? "Mi sono avvicinato con la baby marathon, ho cominciato alla Maurina Olio Carli di Imperia, con Anna Ferro e Ugo Saglietti. Da 3 anni mi alleno a Rieti con Maria Chiara Milardi e per ora sta andando molto bene".

Davide Re, che effetto fa essere il primo italiano a scendere sotto il muro dei 45 secondi nei 400, il giro di pista: "Era uno degli obiettivi che ci eravamo fissati già lo scorso anno, battere il record e scendere sotto i 45. L'obiettivo di quest'anno è quello di stabilizzarmi su questi tempi e al massimo di riuscire a limare ancora 2.3 decimi. Poi vedremo".

E com'è andata? "A Ginevra è stata una bellissima gara: ho fatto 45"01 ma ho corso da solo gli ultimi 100-120 metri. Invece a La Chaux de Fonds, sempre in Svizzera, c'è stato un bellissimo spalla a spalla con un ragazzo colombiano (Anthony Zambrano in 44"68) che mi ha battuto e che ha fatto in quella stessa gara il record colombiano. Io con 44"77 ho fatto il record italiano".

Quali sono i prossimi appuntamenti? "L'appuntamento più vicino è la Diamond League, venerdì 12 a Monaco, dove scenderò in pista contro il gotha del quattrocentismo mondiale. Troverò il vice-campione mondiale Steven Gardiner, gareggerò nuovamente con il colombiano Anthony Zambrano e uno degli obiettivi sarà prendermi una rivincita, sarà una gara veramente importante. Poi prima dei mondiali di Doha ci sarà la Coppa Europa e poi a settembre andremo ai mondiali". In gara ci saranno anche il fenomeno qatariano dei 400hs Abderrahman Samba, il primatista di Barbados Jonathan Jones, lo sloveno Luka Janezic e la coppia statunitense Kahmari Montgomery (in teoria il n. 2 tra i presenti) e Nathan Strother.

E le Olimpiadi? "Ho già corso il minimo per le Olimpiadi, ma in realtà sono molto concentrato su questa stagione e sull'obiettivo di raggiungere la finale ai Mondiali di Doha".

Un consiglio per i ragazzi che partono dalla provincia? "Passione, voglia, due scarpette: l'atletica è uno sport che permette a chiunque di esprimersi".

Giro del centro storico di Arquata Scrivia 2019

Martedì 10 luglio si è disputato, sotto l'organizzazione della Boggeri di Umberto Patrucco, il 41° Giro del centro storico di Arquata Scrivia (Al), una classica che, inizialmente, si tenne a settembre, per poi essere anticipata a giugno. La gara, di buona qualità, ha visto il tentativo di fuga della coppia genovese-marocchina Mohamed Rity-Khalid Ghallab.  Nel finale Ghallab ha ceduto e Rity ha proseguito con un allungo decisivo che lo ha portato a vincere con cento metri di vantaggio nei confronti di Saverio Bavosio e Jacopo Musso (Brancaleone Asti), classificati nell'ordine. Ottimo quarto Andrea Giorgianni (Delta). In campo femminile assolo di Elisa Stefani (Brancaleone Asti), maratoneta di livello nazionale, che ha colto il primo posto davanti a Iris Baretto (Trionfo Ligure) e a Viviana Rudasso (Città di Genova). Ecco i migliori liguri-Uomini: 1° Rity (Delta); 4° Giorgianni (Delta); 6° El Jaoui (Delta); 7° Picollo (Maratoneti Genovesi); 9° Del Buono (Peralto); 19° Descalzo (Zena Runners); 20° Fedi (Gau). Donne: 1° Stefani (Brancaleone); 2° Baretto (Trionfo Ligure); 3° Rudasso (Città di Genova); 10° Dal Bianco (Trionfo Ligure); 11° Balostro (Maratoneti Genovesi); 12° Scaramucci (Maratoneti); 14° Trestin (Zena Runners); 15° Starreveld (Delta); 16° Gili (Delta).

Mille metri Herculis 2019

Sta diventando ormai un'abitudine consolidata, la partecipazione ai Mille metri inseriti nel contesto entusiasmante del Meeting Herculis di Montecarlo. Due giri e mezzo di pista del favoloso impianto Louis II , venerdì 12 luglio, prima che gareggino atleti di livello mondiale, ideale trait d'union fra l'atletica popolare e quella d'èlite. Nutrita la spedizione ligure, con Stefania Biscuola (Arcobaleno), una delle più forti ottocentiste italiane, e poi i consoci Aurora e Riccardo Bado e Andrea Di Molfetta, quindi Marco Zunino, Nicolo Scarlino della maurina Imperia, Oliver Duke e Andrea Torre della Trionfo Ligure, la grintosa Miriam Bazzicalupo della Foce Sanremo...sarà spettacolo.

Login