Trail del Monte di Portofino, 8 dicembre 2019

Mezza delle Due Perle, 2 febbraio 2020

Meeting si Szekesfehervar (Ung)

SUPERIORITA' BOL. Oggi, a Szekesfehervar (Ung) vittoria quasi in assoluto comfort per Femke Bol (Olanda), attualmente leader mondiale dei 400 hs, con 54"67. Staccate nettamente atlete come la svizzera Lea Sprunger, 55"55.

 

 

 

Circa 6 anni fa Quaglia campionessa europea a squadre

Nel freddo di Zurigo (Svizzera), circa 6 anni fa, l'Italia vince il titolo europeo femminile a squadre di Maratona. La tradizione dei 42,195 chilometri si conferma anche sui saliscendi della città svizzera, dove Valeria Straneo e Chriistelle Daunay , complice la temperatura invernale (13°C) impostano la gara a grande ritmo, con passaggi di 1h12' a metà. E' proprio negli ultimi chilometri che Christelle supera l'azzurra con 2h25'17", nuovo record dei campionati. Anna Incerti è sesta con 2h29'58". Emma Quaglia recupera posizioni su posizioni, e alla fine è quattirdicesima con 2h32'45". L'Italia, con 7h27'59", vince il titolo a squadre davanti al Portogallo. Emma contribuisce fattivamente al primo posto proprio il giorno dopo il compleanno. Una giornata da leonessa.....

Meeting serale di Lugano

Nel Meeting serale di Lugano (Svizzera) di martedì 18 agosto da notare 12"13 sui 100 con vento nella norma della giovane Rachele Pasteris (classe 2001, Bellinzona). Nei 600 uomini affermazione di Ismail Segbathullah (Atletica Lugano) con 1'25"27. Nei 2000 uomini terzo posto di Marco Bonan (Quercia ) con 5'38"97.

18 agosto 1989-Mondiale di Arturo Barrios

Il messicano Arturo Barrios, il 18 agosto 1989, è l'uomo solo al comando dei 10000 metri del Meeting di Berlino, che di lì a poco abolirà le definizioni fra est e ovest. Il mezzofondista dalle fattezze azteche, che si laureerà in Ingegneria Meccanica nel Texas e diventerà cittadino Usa, innesca un ritmo molto costante fin dai primi giri. Cerca di contrastarne il passo il keniano Kipkemboi Kimeli, l'anno primo "duellante" con Salvatore Antibo all'Olimpiade di Seoul, ma a poco a poco si stacca. Barrios è sicuro di sè, avendo ottenuto quell'anno anche il personale sui 5000 con 13'07". Quel giorno Arturo passa a metà in 13'29", si trova da solo ma, pur cedendo qualcosa nel finale. è capace di 27'08"23, migliorando il 27'13"81 di Fernando Mamede del 1984. E l'asticella si alza verso un limite under 27'00"00.

Seconda giornata toscani atletica a Firenze

Nella seconda giornata dei campionati toscani di atletica in corso di svolgimento a Firenze l'attenzione era concentrata sui 200 donne, dove Irene Siragusa, una delle colonne dello sprint nazionale, ha vinto in 24"07 per i colori dell'Esercito davanti alla consocia Raphaela Lukudo, 24"48, e alla promettente Eleonora Ricci (junior, Cascina), 24"57. Nel disco uomini vittoria di Alessio Mannucci (Atletica Livorno), 56.38. Nei 400 hs si impone Wilhelm Gaggioli (Atletica Firenze) con 52"44. Negli 800 donne primo posto di Ilaria Piazzi (Cascoina) in 2'10"46. Nel disco donne primo posto di Anna Salvini (Cus Pisa) con 45.11.

11"53 di Irene Siragusa sui 100

Lunedì 17 agosto l'azzurra Irene Siragusa (Esercito) ha vinto i 100 della prima giornata dei campionati toscani assoluti e promesse a Firenze in 11"53. Una bella prestazione, con la quale, con vento nei limiti (-0.2) la toscana ha preceduto Eleonora Ricci (Cascina), 11"95. Nei 100 ostacoli affermazione di Nicla Mosetti (Bracco Atletica), in 14"27, crono avversato dal vento contrario (-2.4).

Scarafone decima in Svizzera

Si può dire che abbia fatto un bel salto di qualità la genovese del Rensen Team Laura Scarafone: domenica 16 agosto Laura è giunta decima assoluta e terza italiana nella durissima Engadine Sommerlauf, 20.6 chilometri davvero impegnativi in Svizzera- La ragazza del team arenzanese ha concluso in 1h30'44". Vittoria dell'azzurra Ivana Iozzia in 1h20'32". Davvero una bella prestazione in un contesto internazionale.

 
What do you want to do ?
New mail

Il boom della maratona

    1964-2019: Il boom della maratona. Lo statistico inglese Peter Matthews ha realizzato un interessante studio statistico sulle migliori prestazioni stagionali delle maratone maschili e femminili dal 1964 al 2019. A differenza di altre specialità, la maratona ha visto un incremento senza uguali, con un miglioramento di quasi undici minuti (per quanto riguarda il primo) da Morio Shigematsu del Giappone, capofila nel 1964, a Kenenisa Bekele , capofila nel 2019. Nel 2019 si è raggiunta la cifra record di 421 uomini più veloci di 2h10'00", record in 55 anni di rilevazioni. Secondo Matthews, l'incremento è dovuto agli obiettivi riversati in maratona dagli atleti africani, e dalle nuove scarpe.Ho riassunto alcuni dati. Vengono  riportati il primo, il decimo e il centesimo nelle liste mondiali. Ho fatto una scelta.

               Primo                             Decimo                              Centesimo

1964          2h12'12"                        2h17'03"                               2h25'03"

1970          2h09'29"                        2h13'32"                               2h21'05"

1980          2h09'01"                        2h10'23"                               2h14'32"

1990          2h08'16"                        2h10'10"                               2h13'30"

2000          2h06'36"                        2h07'47"                               2h11'24"

2010          2h04'48"                        2h05'52"                               2h09'31"

2012          2h04'15"                        2h04'54"                               2h08'32"

2019          2h01'41"                        2h04'11"                               2h07'58"       

Nedasekau 2.33 nell'alto

L'atmosfera in Bielorussia non è delle più tranquille, ma venerdì 14 agosto a Minsk il 32enne Maksim Nedasekau si è alzato fino a 2.33, attualmente migliore prestazione mondiale. Il bielorusso è vicecampione europeo in carica. Da segnalare anche 76.41 di Pavel Bareisha nel martello.

Login