Trail del Monte di Portofino, 8 dicembre 2019

Mezza delle Due Perle, 2 febbraio 2020

Secondo Tac Villa Gentile

Venerdì 3 luglio si è disputato il secondo Tac (Test di allenamento certificato ) a Villa Gentile. Non si è certo risparmiata Sara Chiaratti, la junior già campionessa di prove multiple e azzurrina. La trionfina ha vinto giavellotto (38.06 contro 37.78 della cussina Sofia Intili), peso (10.64) e 800 (2'26"85 davanti all'allieva Viola Vernetti del gruppo Città di Genova). Davvero un test significativo....Nel peso uomini 14.31 di Giordano Musso del Cus Genova: nel triplo donne affermazione di Irene Cassinelli, junior dell'Arcobaleno, con 11.46 (-0.1). Seconda Valentina Giussani, junior della Trionfo Ligure con 10.47 (-0.9). Negli 800 uomini affermazione dello junior Matteo Guelfo (Trionfo Ligure) con 1'59"48.Nei 200 uomini vittoria di Matteo Lessi (Trionfo Ligure) con 22”35 (0.1) davanti alla promessa Francesco Gallo (Trionfo), 22”98 (0.1). Fra gli allievi svetta il promettente Vittorio Afferni (Trionfo) con 23”08 (0.1) davanti al consocio  Alessandro Cappelli, 23”35 (+0.1). Fra gli juniores si impone Carlo Rizzuto (Trionfo) con 23”75 (0.8). Nei 200 donne primeggia la junior Giuditta Ponsicchi (Cus Genova) con 26”32 (0.7).  

Libro Giochi Olimpici 1960

Il libro "Giochi Olimpici 1960", edito da Feltrinelli nello stesso anno, ha una particolarità. E' stato scritto dall'inglese Harold Abrahams, oro sui 100 all'Olimpiade di Parigi 1924, indimenticabile protagonista di "Momenti di gloria". Lo sprinter diventò poi commentatore per la Bbc e Giornalista. Oltre a essere una guida all'Olimpiade laziale, il libro contiene interviste a Jesse Owens, Fanny Blankers Koen, Emil Zatopek, Vladimir Kuts. Ancora oggi ricordi olimpionici di straordinaria attualià.

La bella storia di Silvia Salis

Visto che, fra qualche giorno, si vivrà la giornata fondamentale per l'atletica italiana, della ripresa internazionale su tartan italiano in occasione del Meeting Città di Savona, ci è parso cosa bella ricordare metà maggio 2008, quando proprio nella riunione allestita da Marco Mura Silvia Salis ottuene il minimo per l'Olimpiade di Pechino 2008. In un articolo Silvia ripercorre i momenti più importanti in carriera, dai primi passi con l'Atletica Albaro fino all' Olimpo della Nazionale...

4 luglio 2004-L'Italia trionfa agli europei di corsa in montagna

Per molti anni, e ancora adesso, l'Italia ha fatto la figura del "Kenya delle montagne". Non si contano, dal 1985 a oggi, titoli mondiali e europei maschili e femminili e a squadre. Circa sedici anni fa (era il 4 luglio 2004) il trentino Marco De Gasperi vince il campionato europeo a Korbielow, al termine di un arduo tracciato di 10,3 chilometri con 800 metri di dislivello. Marco distanzia nettamente l'austriaco Florian Heinzle chiudendo in 44'06" con più di un minuto di distacco. Sale sul podio anche Marco Gaiardo (45'10), terzo assoluto. Grazie ai loro piazzamenti l'Italia vince il titolo continentale a squadre con 10 punti davanti alla Gran Bretagna, 49. In campo femminile affermazione della ceca Anna Pichrtova e terzo posto di Rosita Rota Gelpi. L'Italia femminile è prima! Una bella giornata.

Tac a Villa Gentile il 3 luglio

Oggi, venerdì 3 luglio, secondo Tac (Test Allenamento Certificato) a Villa Gentile. E' una manifestazione provinciale a inviti. Ecco il programma: 200/800/peso/giavellotto/triplo. La riunione è organizzata nel rispetto delle norme anti Covid, come da protocollo federale.

Amarcord Liguria-Le 24 ore di Mario Cappello

Mario Cappello copre in un giorno su pista 162,060 chilometri. E' il 22 dicembre 1974. Tutto questo dopo una lotta terribile con i chilometri, con il tempo che non passa mai, con l'infinito sviluppo dei giri sulla pista di Villa Gentile. Mario supera diverse crisi. Il numero di chilometri non basta per realizzare il record italiano. Ma è un'esperienza che il finanziere del Cus Genova si porterà dentro. Siamo agli inizi dell'ultramaratona in Italia.

Sabato doppia sfida 100/200 a Rieti per Davide Re

Sabato 4 luglio al "Guidobaldi" di Rieti il primatista italiano dei 400 m, l'imperiese Davide Re, si sottoporrà a un doppio impegno. Prima i duecento, poi i cento. Nell'aria fina reatina Re, primo italiano l'anno scorso a scendere sotto i 45 secondi sui 400, cerca di aggiungere brillantezza alla preparazione svolta sotto la guida di Chiara Milardi e avrà un concorrente agguerrito in Antonio Infantino, campione italiano dei 200. L'obiettivo è scendere sotto i 21 secondi per presentarsi a lucido in vista dei 400 del Meeting Città di Savona il 16 luglio. A fine mese, il 23 luglio, Davide cercherà, a Rieti, di realizzare la migliore prestazione iatlaina sui 500 m, che appartiene a Donato Sabia. In sua memoria....

 
What do you want to do ?
New mail

Tentativo di record 24 ore di Mario Cappello-1

22 dicembre 1974. Mentre in tutta Italia c'è la corsa agli acquisti natalizi, sul campo genovese di Villa Gentile si tenta un'impresa...spericolata. Mario Cappello, ex fiamma gialla e azzurrino giovanile di cross, tenta il record italiano delle 24 ore di corsa. E' il consigliere Fidal Mauro Nasciuti, in veste di giornalista, a anticipare i contenuti della sfida estrema sulla stampa locale. Ci riuscirà? Alla prossima puntata.

Comunicato stampa numero 3-Bogliolo e i titani del giavellotto

LUMINOSA BOGLIOLO ANCORA TRA LE STELLE DEL MEETING DI SAVONA
Savona, 29 giugno 2020
Luminosa Bogliolo è tra le stelle più brillanti dell’atletica ligure e non poteva mancare tra le attese protagoniste della nona edizione del Meeting Città di Savona-Memorial Giulio Ottolia, l’evento atletico che aprirà il calendario internazionale italiano 2020 ad alto livello: giovedì 16 luglio (in diretta Rai dalle ore 17:45 alle ore 19:15) il centro sportivo della Fontanassa ospiterà infatti la prima tappa del circuito FIDAL TOP e rappresenterà un primo banco di prova per i “big” dell’atletica azzurra. Sui 100 metri ostacoli la ragazza più attesa sarà ancora la portacolori delle Fiamme Oro, nata agonisticamente nel CUS Genova (che collabora con il CUS Savona nell’organizzazione della manifestazione savonese): Bogliolo, originaria di Alassio e studentessa in Veterinaria, vanta tre titoli italiani Assoluti e proprio nel meeting diretto da Marco Mura iniziò la propria ascesa nella stagione 2018 con un crono da 12.99 che la rivelò al grande pubblico. Venticinque anni da compiere venerdì, l’ostacolista allenata da Ezio Madonia e Antonio Dotti avrebbe poi vissuto un 2019 strepitoso, con la medaglia d’oro all’Universiade di Napoli, la vittoria all’Europeo per nazioni, la semifinale raggiunta ai Mondiali di Doha (Qatar) e un personale portato a 12.78, vicinissimo al primato italiano di Veronica Borsi (12.76). Le rivali, alla caccia pure loro del secondo Trofeo Fondazione De Mari, metteranno Luminosa di fronte al cast di una possibile finale di Campionato Italiano Assoluto (l’appuntamento tricolore sarà dal 28 al 30 agosto a Padova): ci saranno infatti la tricolore Assoluta indoor in carica Linda Guizzetti (CUS Pro Patria Milano), Elisa Maria Di Lazzaro (CS Carabinieri), la campionessa europea Under 18 del 2016 Desola Oki (Fiamme Oro).
Dalla danza tra gli ostacoli di Luminosa ai “colossi” del giavellotto: il Meeting Città di Savona vivrà pure su un ottimo concorso maschile di giavellotto, valido come Trofeo Noberasco. Anche in questo caso sarà un lauto antipasto del prossimo Campionato Italiano Assoluto: il favorito è Mauro Fraresso (Fiamme Gialle), che ha conquistato le ultime sei maglie tricolori tra attività estiva e invernale e che nel 2019 a Savona vinse sfiorando gli 80 metri (79.39); tra gli avversari di maggior spessore circoletto rosso su Roberto Bertolini (Fiamme Oro), che ha da poco annunciato che sarà presto papà (la compagna, Alice, è la figlia dell’olimpionico dei 10.000m Alberto Cova), su Roberto Orlando (Virtus Lucca), che l’anno scorso proprio a Savona portò il personale a 76.35, sul giavellottista-commercialista Norbert Bonvecchio (Atletica Trento) e sul giovane rampante Jhonatam Maullu (Dinmica Sardegna), decimo agli Europei Under 20 di Boras 2019.
Il programma tecnico del Meeting Città di Savona-Memorial Giulio Ottolia preede anche 100 metri, 400 metri, salto in lungo, getto del peso e lancio del giavellotto maschili e 100 metri, 200 metri, 400 metri, 100 metri ostacoli e salto in lungo: tra i “big” già annunciati anche l’altro atleta ligure di valore internazionale, il primatista italiano Assoluti dei 400m Davide Re; oltre a lui anche il primatista italiano Assoluto indoor del getto del peso Leonardo Fabbri, la campionessa europea Under 20 del lungo Larissa Iapichino e le due saltatrici in alto in attività ad aver raggiunto o superato quota due metri, Elena Vallortigara e Alessia Trost.
Il meeting è realizzato con il patrocinio del Comune di Savona, della Fondazione Agostino De Mari, della FIDAL, del CONI e della FISPES. Main sponsor della manifestazione sono Bianalisi-Omnia Medica, Unione Industriale delle Provincia di Savona e Noberasco. Partner tecnici sono Mondo e Sporting Savona.
Per ulteriori informazioni: www.meetingsavona.org.

Comunicato stampa numero 2 Savona

FILIPPO TORTU TORNA A SAVONA: LA FRECCIA AZZURRA SULLA PISTA DEI PRIMATI
Savona, 2 luglio 2020
La freccia azzurra torna sulla pista dei record. Filippo Tortu sarà al via del nono Meeting Città di Savona-Memorial Giulio Ottolia, l’evento atletico che aprirà il calendario italiano 2020 ad alto livello: giovedì 16 luglio (con copertura televisiva Rai) al centro sportivo della Fontanassa lo sprinter brianzolo, 22 anni appena compiuti, correrà i 100 metri, la distanza nella quale due anni fa subentrò con 9.99 al leggendario Pietro Mennea nell’albo dei primatisti italiani Assoluti.
A proposito di primati, attenzione perché a Savona Tortu si è sempre migliorato: doppio primato italiano Under 20 (prima in batteria e poi in finale) a 10.24 nella stagione 2016, quando chiuse secondo alle spalle di Marcell Jacobs; altro record italiano Under 20 l’anno successivo, quando portò il limite a 10.15 vincendo la finale dopo aver fatto “tremare” il primato in batteria; infine la titanica sfida ancora con Jacobs il 23 maggio 2018, con Filippo a 10.09 e Marcell a 10.04 ventoso in batteria e il successo in finale di Tortu a 10.03, crono che gli valse l’allora record italiano Under 23 e diede al giovane campione azzurro l’impressione che l’epocale muro dei 10 secondi potesse essere abbattuto.
Tortu in carriera sui 100 metri vanta l’argento ai Mondiali Under 20 del 2016, l’oro agli Europei Under 20 del 2017 e due grandi finali corse ai Mondiali 2019 (settimo) e agli Europei 2018 (quinto): con la staffetta 4x100 ha centrato l’argento europeo Under 20 2017 e il primato italiano Assoluto lo scorso anno a Doha ai Mondiali.
L’azzurro in ogni caso non sarà il solo “big” nello sprint di Savona, prima tappa del circuito FIDAL TOP organizzata da CUS Savona e CUS Genova: il cast che sta allestendo
il direttore del meeting Marco Mura è destinato ad arricchirsi di altre stelle nelle tre specialità previste (100 uomini e 100 e 200 donne).
Il programma tecnico del Meeting Città di Savona-Memorial Giulio Ottolia prevede anche 400 metri, salto in lungo, getto del peso e lancio del giavellotto maschili e 100 400 metri, 100 metri ostacoli e salto in lungo femminili: tra i “big” già annunciati anche i due atleti liguri di maggior valore internazionale, il primatista italiano Assoluti dei 400m Davide Re e la specialista dei 100 metri ostacoli Luminosa Bogliolo; oltre a lui anche il primatista italiano Assoluto indoor del getto del peso Leonardo Fabbri, il britannico iridato indoor degli ostacoli Andrew Pozzi, la campionessa europea Under 20 del lungo Larissa Iapichino e le due saltatrici in alto in attività ad aver raggiunto o superato quota due metri, Elena Vallortigara e Alessia Trost.
Il meeting è realizzato con il patrocinio del Comune di Savona, della Fondazione Agostino De Mari, della FIDAL, del CONI, del CIP e della FISPES. Main sponsor della manifestazione sono Bianalisi-Omnia Medica, Unione Industriale delle Provincia di Savona e Noberasco. Partner tecnici sono Mondo e Sporting Savona.
CONFERENZA STAMPA – La manifestazione verrà presentata alla stampa venerdì 10 luglio alle ore 9:45 a Savona presso il Centro Polisportivo Giulio Ottolia in Località Fontanassa.
Per ulteriori informazioni: www.meetingsavona.org.

Filippo Tortu al Meeting Città di Savona

La notizia era nell'aria: ci sarà anche Filippo Tortu, l'uomo nuovo dello sprint azzurro, giovedì 16 luglio nel Meeting Città di Savona. Lo ha annunciato Marco Mura, a testimonianza di un cast che si va arricchendo giorno dopo giorno. Ricordiamo la magnifica serata di due anni fa, quando Tortu corse i 100 in 10"03, e, qualche settimana dopo, primo nella storia della velocità in Italia, chiuse in 9"97 al Meeting di Madrid.

Login