4a Marcia dei Babbi Natalea Rapallo

 

                                       A nome mio e di tutto il Direttivo  ho il piacere di comunicare l’ evento in oggetto :

Manifestazione  aperta tutti, a passo libero , su un percorso di circa 2,5 Km, che attraversa tutta la Città di Rapallo, rigorosamente in costume da Babbo Natale .

Vuole essere  un simpatico che,in  attesa del Natale, vuole dare un po’ di colore alla Città e di contribuire  alla felicità  di piccoli e adulti.

Oltre all’ esercito dei Babbi Natale ,  fileranno :  il “Vero “ Babbo Natale che per un qualche ora abbandonerà la sua Casa nell ‘ Antico Castello , Il Corpo Bandistico della Citta’ di Rapallo, Le “500 “ e alcune moto d’ epoca  d’ epoca . Presente anche il caratteristico “Trenino” dedicato ai  più piccoli.

Programma :

Ritrovo ed iscrizioni : dalle 08.30 Centro Amici di S. Anna ( parco giochi di Via tre scalini ,7 ) Partenza : ore 10:00 Percorso : Via 3 Scalini ->Via S.Anna -> Via della Libertà ->Pza Cavour ->Via Mazzini Arrivo : Pza da VICO dove è previsto il punto di ristoro (pizza, panettone,vin brulè e… ) e lo svolgimento della  CACCIA AL TESORO di Babbo Natale, a squadre.

Per info telefonare a 3661929579 ( Raffaele )  oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Un doveroso  ringraziamento  all’ Assessore E. Lai , all’ Uff. Turismo, alla Polizia Municipale  ,alla  Rip. III-Uff. Tecnico del Comune , al Gruppo Alpini di Rapallo, al centro C.A.S.A  di S Anna ed al Corpo Bandistico della Città Di Rapallo   per il valido aiuto alla Manifestazione  .

 

      Si allega , locandina della manifestazione in oggetto  con preghiera di diffusione .

Cordiali saluti

 

                                                                                                                                                  Il Presidente Ass.ne IL CUORE Dott. Mauro Barra

                                                                                                                                                       X  Il Comitato Organizzatore

 

 

 

La Namibia (ex Africa del sud ovest) è una nazione africana che vanta scenari magnifici. Si spazia dalle dune del deserto fino al blu della Baia delle balene, in un connubio ambientale che la rende unica. Recentemente Alexa Giacone, runner dell’Atletica Due Perle, ha preso parte alla cento chilometri che si è svolta nel lontano paese ed è stata artefice di una bella prova, chiudendo al secondo posto femminile in 11h55’00”, preceduta dalla sola Daniela Carpani, 11h44’20”. Alexa è stata sostenuta nell’impresa, oltre che da una buona preparazione fisica, anche da curiosità intellettuale e da voglia di misurare i propri limiti in un ambiente apparentemente difficile e selettivo, ma capace di regalare panorami stupendi e momenti indimenticabili. Indubbiamente un’esperienza che l’ha arricchita e ha costituito un momento magico. Per la cronaca, la vittoria è andata a Francesco Valentini in 9h07’17”.

http://www.corsainmontagna.it/wp-content/themes/blognews/images/header_bg3.png

Il sito Corsa in montagna si è occupato del recente Trail di Portofino, che domenica 6 dicembre ha assegnato le maglie tricolori assolute e di categoria della specialità half (26 km). Ebbene, la testata on line, per opera di Paolo Germanetto, ci segnala che la trasmissione “Icarus” in onda su Sky la prossima settimana farà diversi passaggi relativi alla gara soffermandosi sugli aspetti naturalistici della corsa, oltre che su quelli agonistici. Questo il link con tutti gli appuntamenti della prossima settimana

http://www.corsainmontagna.it/mondo-corsainmontagna/sky-sport-con-portofino-si-chiude-il-racconto-del-grand-prix

Il Circolo Anteas di Arenzano, in collaborazione con l’Atletica Varazze e altre realtà locali, organizza nella cittadina rivierasca domenica 13 dicembre la quarta staffetta 2x5000, articolata in diverse categorie. Ci saranno infatti premi in buoni benzina per le prime tre coppie maschili, femminili, e per le prime coppie miste lui/lei. La gara ha già prodotto in passato discreti risultati tecnici, visto che i record appartengono in campo maschile al Città di Genova (Edoardo Bozzolo- Gabriele Pace con 31’21”), al Città di Genova in quello femminile (Khadija Arafi- Silvia Tanda 36’18”), e a Elisabetta Ottonello e Andrea Recagno nella categoria “lei-lui” (33’53”). Il ritrovo è previsto in piazza Calasetta alle 8, la partenza alle 9.30 su lungomare Kennedy su un circuito suggestivo.

Andrea Seppi, mezzofondista friulano di buon valore nazionale, ha vinto il Cross degli archi romani a Acqui Terme (AL). Nella batteria dei “giovani” il mezzofondista della Trieste Atletica ha colto il primo posto. Quarto Diego Picollo (Maratoneti Genovesi). Nella serie M45-55 vinta da Angelo Panucci (Acquirunners) Danilo Piga (Peralto) è stato terzo, e quarto Enrico Lamberti (Cambiaso Risso). Negli over 60 successo di Mariano Penone (Cambiaso Risso) davanti a Mario Codella (Cambiaso) e a Angelo Perrera (Maratoneti Genovesi). Fra le donne il primo posto è andato a Federica Scoffone (Brancaleone Asti); terza Eleonora Serra (Varazze) e quinta Silvia Bolognesi (Cambiaso Risso).

Nel calendario nazionale 2016 della Fidal ci sono due date (il 5 e il 6 marzo) destinate ai campionati italiani assoluti indoor senza sedi. Qualcuno aveva pensato a un “ripescaggio” (termine brutto, ammettiamolo, ma tutto fa brodo quando si fa di necessità virtù) del Palasport di Genova e della sua pista carica di significato per l’atletica mondiale, ma ci sono dei problemi. Un incendio e un danneggiamento ai circuiti elettrici di un padiglione necessitano di un finanziamento extra che, per ora, non si trova: “Purtroppo non riusciamo a avere interlocutori nell’Ente Fiera- dice Bruno Michieli, presidente della Fidal ligure- e così rischia di saltare quel poco di appuntamenti al coperto che pensavamo di organizzare per la prossima stagione. E intanto il tempo vola……Peccato, perché la Fidal nazionale, la Regione e il Comune avevano reperito le risorse necessarie per l’allestimento di una stagione invernale. Ovviamente puntavamo sull’assegnazione dei campionati italiani assoluti”.Questi saranno giorni cruciali.

Grande spettacolo all’Isola Margherita nella baia di Cannes (Francia), dove il 42° “Cross des Iles” domenica 6 dicembre ha riscosso una partecipazione ingente dal sud della Francia e dalla Liguria. Le vittorie mostrane sono state quelle di Federica Marelli (Foce, fra le benjamins), di Ludovica Cavalli (Città di Genova) fra le cadette, di Marco Zunino (Varazze) fra i benjamins, di Valerio Brignone (Cambiaso Risso) fra i master, e di Edoardo Bozzolo (Città di Genova) fra i cadetti/juniores. Di spessore anche il sesto posto di Carlo Pogliani (Cambiaso) fra i seniores, e di Emilio Elena (Cus), nella stessa gara . Degni di citazione Ludovico Vaccari (Don Bosco) e Linda Fossa (Città di Genova), argenti nelle rispettive gare di età, e Silvia Tanda (Trionfo Ligure), quarta fra le seniores.Di seguito riportiamo una selezione di risultati (con i migliori liguri); il sito per maggiore completezza è  http://accannes.athle.com RISULTATI- Uomini- Corsa degli assi (9.7 km): 1° Thomas Kangogo (Kenya) 31’11”; 2° Kumbi (Kenya) 31’12”; 6° Carlo Pogliani (Cambiaso Risso) 32’42”; 9° Emilio Elena (Cus Genova) 33’45”; 13° Andrea Recagno (Cambiaso Risso) 36’03”. Veterani (8.2 km): 1° Valerio Brignone (Cambiaso Risso) 28’55”; 2° Gauther (Nizza) 29’05”; 3° Michele Bruzzone (Cambiaso Risso) 29’34”; 25° Mariano Penone (Cambiaso Risso) 33’00”; 35° Alessandro Iannone (Maratoneti Genovesi) 33’50”. Cadetti/juniores (4.8 km): 1° Edoardo Bozzolo (Città di Genova) 16’32”; 2° Guilmon (Drome) 16’53”; 5° Yuri Mirabile (Città di Genova) 17’13”; 6° Luca Nobile (Cambiaso Risso) 17’15”; 14° Alessandro Lanteri (Foce Sanremo) 18’35”; 16° Mattia Braggio (Ceriale)18’50”; 18° Tommaso Cassola (Città di Genova) 18’53”. Minimes (anni 2001-2002, 3.5 km): 1° Luca Bollini (Arcobaleno) 12’50”; 2° Fabio Russo 13’10”; 5° Haimanot Stroppa (Run Finale Ligure) 13’26”; 6° Nicolò Novello (Celle Ligure) 13’30”; 8° Alessandro Peyla (Città di Genova) 13’44”; 10° Tiziano Romagnone (Atletica Bordighera) 13’57”; 11° Alberto Manucci (Trionfo Ligure) 14’00”. Benjamin (2.8 km): 1° Marco Zunino (Atletica Varazze) 10’30”; 2° Ludovico Vaccari (Don Bosco) 10’43”; 3° Paolo Gatto 10’47”; 4° Giovanni Siccardi (Foce) 10’53”.Poussinesque (anni 2005-2006, 1.4 km): 1° Medi Chouana (Cagnes) 5’11”; 8° Daniele Parodi (Città di Genova) 5’26”; 15° Gabriele Avagnina (Foce) 5’34”. Sport per tutti: 1° Redouane Ait Cheikh (Aubagne) 30’58”; 8° Francesco Rigamonti (Arcobaleno) 34’35”. Donne- Seniores (4.8 km): 1° Esther Njeri Nganga (Kenya) 18’38”; 4° Silvia Tanda (Trionfo Ligure) 19’31”; 5° Emanuela Massa (Cambiaso Risso) 19’54”; 6° Veronica Mordeglia (Arcobaleno) 20’20”; 13° Arianna Pisano (Arcobaleno) 20’53”; 16° Greta Negro (Città di Genova) 21’07”. Cadette (3.5 km): 1° Ludovica Cavalli (Città di Genova) 13’17”; 2° Chiara Calcagno (Cus Genova) 13’18”; 3° Elena Magillo (Cus Genova) 13’47”; 8° Ottavia Cicerone (Arcobaleno) 14’16”. Benjamins (anni 2003-2004, 2.1 km): 1° Federica Marelli (Foce) 8’23”; 7° Margherita Moresco (Trionfo Ligure) 9’00”; 8° Marina Marchi (Foce) 9’07”; 14° Viola Vernetti (Città di Genova) 9’30”. Minimes (anno 2001, 2.8 km): 1° Alessia Zarbo (Antibes) 10’03”; 2° Linda Fossa (Città di Genova) 10’16”; 4° Myriam Maccario (Atletica Bordighera) 10’48”; 7° Carola Ghiani (Cus) 11’08”.Categoria Pussinesque (1.4 km): 1° Sophie Ristorcelli (Antibes) 5’21”; 8° Elisa Moro (Bordighera) 5’59”; 11° Alessia Laura (Foce) 6’06”. Esordienti : 1° Tina Giordanengo (Cagnes); 4° Martina Latella (Run Finale).    

Il friulano Gabriele Fantasia e Giuliana Caiti, neoingegnere biomedico , genovese tesserata per l’Atletica Brugnera Pordenone, hanno vinto la Marcia di S.Andrea di Morego, frazione di Bolzaneto immersa nel verde. Una corsa dalla tradizione più che trentennale, che riscuote da sempre un certo favore presso gli appassionati del Val Polcevera (e non solo). Qualche anno fa Giuliana è stata buona interprete dei 1500 e 5000 m con la maglia del Cus Genova.

Pensiamo che Luciano Acquarone sia un po’ l’essenza stessa della corsa su strada. Oppure è un eterno ragazzo che non si stanza mai di stupire? Probabilmente entrerà nel Guinness dei primati. Fatto sta che il buon Luciano, classe 1930, tesserato per la Riviera Triathlon 92, domenica 6 dicembre ha chiuso la Mezza Maratona di Sanremo (IM) in 1h58’32”, migliore prestazione mondiale per la categoria M85. Citazioni di merito per altri due atleti master in gara: Ornella Ferrara, ex azzurra di maratona, classe 1968, prima in 1h19’59” (ottava assoluta) e Stefano Vernocchi, decimo assoluto e primo della categoria M45 con 1h20’59”. Per la cronaca, la gara è stata vinta da Giovanni Stella in 1h13’52”; terzo Andrea Anselmi (Riviera Triathlon) in 1h14’51”.

Come ogni anno l’isola di Leirins davanti a Cannes (Francia) ha ospitato il Cross des Iles. Una gara dall’albo d’oro illustre, con campioni come Said Aouita (Marocco) e Ahmed Salah (Gibuti) ai primi posti nel corso degli anni. Il fascino della macchia mediterranea vicino al mare, poi, ha sempre creato l’atmosfera. In ogni edizione dalla Liguria c’è una folta partecipazione a quella che è considerata la prima campestre stagionale. Molti i crossisti delle categorie giovanili: Ludovica Cavalli (Città di Genova) ha trionfato nella gara riservata agli anni 1999-2004, ribadendo la superiorità nella categoria cadette evidenziata già, da tempo, in tutta Italia. Al secondo posto si è piazzata Chiara Calcagno del Cus Gdenova. Molto bene anche Edoardo Bozzolo (Città di Genova), primo fra gli allievi. Linda Fossa (Città di Genova) ha sfiorato la vittoria con il secondo posto nella gara ragazze.

Alice Gaggi arriva al traguardo di piazza Martiri della Libertà in 2h23’15”. Nel 2013 è stata campionessa europea di corsa in montagna: “Sono partita cauta. La discesa è il mio forte, ma la distanza mi intimoriva un po’ e non conoscevo il percorso. Così ho corso la prima parte con Samantha Galassi. Poi sono riuscita a aumentare. Magnifico il panorama, davvero. Correre su sentieri di montagna e vedere il mare è un’esperienza unica”. Il trail è anche sport che unisce al di là della rivalità. E’ bello vedere la Gaggi che, appena arrivata, incita la Galassi negli ultimi metri di gara da seconda classificata. “Vengo dalla Valtellina- conclude Alice sgranando due grandi occhi azzurri- lassù ci sono dei percorsi magnifici”.