Trail del Monte di Portofino, 8 dicembre 2019

Mezza delle Due Perle, 2 febbraio 2020

Exploit di Lada Vondrova a Praga

L'argento europeo under 23 Lada Vondrova ha vinto sabato 4 luglio i Societari Cechi a Praga sui 400 con 51"35, record personale, nonchè terza prestazione mondiale stagionale. Un bel passo in avanti per la solida velocista, che ne veniva anche da un primo posto sui 200 con 23"57. Per quanto riguarda le altre competizioni, vittoria sui 200 di Jan Jirka in 20"71, e 3'40"40 sui 1500 m di Filip Sasinak.

 
What do you want to do ?
New mail

Presentazione Meeting Città di Savona

Savona attende un 16 luglio a tutta velocità. La nona edizione del Meeting Città di Savona-Memorial Giulio Ottolia, prima tappa del circuito italiano FIDAL TOP (elite delle migliori riunioni atletiche d’Italia), proporrà sui 100 metri una sfida ad altissima quota con la copertura televisiva  della RaiFilippo Tortu contro Lamont Marcell Jacobs.Lo sprint maschile della rassegna organizzata da CUS Savona e CUS Genova (il meeting alla luce delle vigenti norme sanitarie avrà gli accessi allo stadio contingentati ai soli addetti ai lavori accreditati) vedrà il duello più atteso: oltre all’adesione di Tortu, il direttore organizzativo Marco Mura, nelle ultime ore, si è garantito la presenza anche del campione italiano 2019 della specialità Jacobs, inserendo ancora tra le corsie della Fontanassa due dei tre atleti più veloci di sempre della storia dell’atletica azzurra (il terzo è il leggendario Pietro Mennea).Marcell Jacobs (Fiamme Oro), di quattro anni meno giovane di Tortu (26 contro 22), sui 100 lo scorso anno è sceso ad un eccellente 10.03 a Padova e ha raggiunto la semifinale mondiale a Doha (Qatar): nato in Texas, cresciuto a Desenzano del Garda (Brescia) e già padre di due bambini, il poliziotto allenato dall’ex iridato indoor di salto triplo Paolo Camossi ed è un atleta eclettico capace di eccellere anche nel salto in lungo, nel 2016 a Bressanone ha ottenuto 8.48 ventoso. Quest’anno si dedicherà esclusivamente allo sprint, forte anche del primato italiano centrato con la staffetta 4x100, con lo stesso Tortu, ai Mondiali di Doha.  Filippo Tortu (Fiamme Gialle) primatista italiano Assoluto dei 100 con 9.99, ha appena esordio sabato a Rieti, correndo in 10.28 nella sua batteria e in 10.31 nella finale, giungendo secondo alle spalle del ghanese Sean Safo-Antwi (10.29).Tortu contro Jacobs non è certo una novità al Memorial Ottolia: i due negli scontri diretti sono sull’1-1 e l’edizione 2020 si preannuncia come una succulenta “gara-3” della loro sfida in terra savonese. Ricapitoliamo le puntate precedenti. Nel 2016 Filippo Tortu realizza il record italiano Juniores a 10.24 in batteria e in finale replica lo stesso crono, ma viene battuto da Jacobs che realizza il personale a 10.23. L’anno successivo Jacobs non c’è e Tortu trionfa portando il limite italiano Juniores a 10.15. Sfida titanica nel 2018, in un pomeriggio che alla Fontanassa tutti ricordano come fosse ieri: nelle eliminatorie il bresciano stampa 10.04 ventoso e il brianzolo risponde con 10.09 con vento nei limiti; nella finale Eolo fa giudizio (+0.7) e Tortu tuona il nuovo record Italiano assoluto a livello del mare 10.03, con Jacobs secondo a 10.08. Lo scorso anno, senza Tortu, Jacobs conquista il secondo successo personale a Savona con un 10.19 notevole nelle imperfette condizioni meteo in cui si è corso. Due vittorie per Marcell, due per Filippo: da quattro anni i 100 del Meeting internazionale Città di Savona sono affare loro e la striscia ha ottime probabilità di allungarsi pure nel 2020.CONFERENZA STAMPA – La manifestazione verrà presentata alla stampa venerdì 10 luglio alle ore 9:45 a Savona presso il Centro Polisportivo Giulio Ottolia in Località Fontanassa (in allegato l’invito): in tale sede verrà svelato il cast completo dello sprint (maschile e femminile) e del giavellotto uomini.

Sandro Tomassini 2.21 nell'alto a Lubiana

TOMASSINI VOLA! Il giovanissimo sloveno (di chiare origini italiane) Sandro Jersin Tomassini sabato 4 luglio ha saltato a Lubiana 2.21 nell'alto. Quello che stupisce di lui è che ha solo 16 anni, essendo nato nel 2004. Si tratta del record nazionale Under 20. Una grandissima speranza! Già l'anno scorso Sandro si era messo in luce con 2.20, lasciando intendere ampi spazi di miglioramento. 

Il sedicenne Sandro Tomassini 2.21 nell'alto a Lubiana

TOMASSINI VOLA! Il giovanissimo sloveno (di chiare origini italiane) Sandro Jersin Tomassini sabato 4 luglio ha saltato a Lubiana 2.21 nell'alto. Quello che stupisce di lui è che ha solo 16 anni, essendo nato nel 2004. Si tratta del record nazionale Under 20. Una grandissima speranza! Già l'anno scorso Sandro si era messo in luce con 2.20, lasciando intendere ampi spazi di miglioramento. 

Donovan Brazier 3'35"85 sui 1500 a Portland

Nella notte fra venerdì 3 e sabato 4 luglio sono sortiti risultati di interesse mondiale da side a tre partecipati (così ha voluto l'organizzatore) sulla pista di Portland (Oregon). Spicca la vittoria di Donovan Brazier (Usa) in 3'35"85 sui 1500 m davanti a Vincenti Ciattei, 3'39"48, e a Will Paulson, 3'39"86. Negli 800 m primo posto di Craig Engels in 1'48"55. Negli 800 Chanelle Price si è imposta in 2'01"47 davanti a una distante Konstanze Klosterhalfen (Ger), 2'04"00 (gara forse troppo veloce per lei). Terza Sabrina Southerland (2'04"07).

5 luglio 2005: mondiale nell'asta di Yelena Isinbayeva

Sempre più in alto, quasi una "Icaro" al femminile con il terrore di versi bruciare dai raggi solari come nel racconto di Plutarco...No, esageriamo, ma circa 15 anni fa, era il 5 luglio 2005, Yelena Isibayeva avvicina il limite dei cinque metri, misura maschile ai primordi di quella specialità da acribati che è sempre stata l'asta. Sguardo di ghiaccio, la mano che impugna l'asta, qualche parola scaramantica...la gara della bella atleta russa inizia a quota 4.60 e, al terzo tentativo, Yelena si proietta oltre 4.93. E' il quattirdicesimo record mondiale! "Senti che il mio limite  è di 5.15", confessa galvanizzata al termine della gara. Succede nel Meeting "Athletissima" di Losanna (Svizzera).

 
What do you want to do ?
New mail

Tac di Alessandria sabato 4 luglio

Sabato 4 luglio, nel Tac di Alessandria, da notare 12"4 manuale sui 100 della junior Francesca Paolin (Castellalfero), e 15"6 sui 100 hs allieve di Tiziana Traverso (Atletica Alessandria)

 
What do you want to do ?
New mail
http://www.fidal.it/risultati/2020/REG24029/Index.htm
 
What do you want to do ?
New mail

Altra domenica, altra gara virtuale

Si va avanti a suon di gare virtuali, in questo periodo. Negli States si sfruttano le località di allenamento in altura, e così domenica 5 luglio si sono corsi 5000 m su strada a Fort Collins (Colorado). La gara originaria era la Firecracker. A 1525 metri di quota il più veloce è stato il nazionale Usa di 10000 m Shadrack Kipchirchir in 14'04" davanti a Frank Lara, 14'10". Fra le donne si è messa in evidenza Margaret Montoya con 15'51".

 
What do you want to do ?
New mail

6 luglio 1994: Leroy Burrell diventa l'uomo più veloce della terra

Il mito degli uomini-jet continua, il 6 luglio 1994, a Losanna (Svizzera). Inizia a volgere a suo favore il confronto con il marziano Carl Lewis, iniziato nel 1991, quando lo sprinter texano fermò il cronometro su 9"90. Carl avrebbe replicato con 9"86 ai Mondiali di Tokyo. Ma il 6 luglio 1994 si capì subito che il tempo di reazione allo sparo (0.140) avrebbe partorito grande cosa. L'azione è potente: alla fine, 9"85, un centesimo meglio  del "figlio del vento", così era chiamato Lewis. L'ex saltatore in lungo del Texas, accreditato in carriera anche di 19"61 ventoso sui 200, schianta la concorrenza del primatista africano David Ezinwa, secondo con 9"99, stesso tempo del terzo, Dennis Mitchell, 9"99. Ma l'attenzione è tutta sul possente texano....

 
What do you want to do ?
New mail

Anche Marcell Jacobs nel Meeting di Savona!

FILIPPO TORTU CONTRO MARCELL JACOBS NEI 100 DEL MEETING CITTA' DI SAVONA. La notizia bomba in queste ore: si replica il confronto fra i due azzurri, giovedì 16 luglio, al meeting internazionale della Fontanassa, dove, nel 2018, i dioscuri dello sprint azzurro fecero segnare rispettivamente 10"03 e 10"04 in una delle gare più belle mai viste in Italia. Per Marcell sarà l'esordio assoluto sulla distanza più breve dello sprint nel 2020. Sarà una delle gare clou del ricchissimo programma savonese. Il magico rettilineo della Fontanassa regalerà senz'altro meraviglie...

Tac di Piacenza del 5 luglio 2020

Nel test di allenamento certificato al "Dordoni" di Piacenza in evidenza sui 400 hs Lorenzo Cesena (Atletica Piacenza), primo nei 400 hs con 53"41. Nei 400 donne vittoria della junior Elena Rami del Cus Bologna con 57"14.

 

http://www.fidal.it/risultati/2020/REG24044/risultat.htm

Login