Decisamente positiva la prima parte di stagione 2019 per  Andrea Del Sarto della Duferco Spezia. Martedì 9 giugno il mezzofondista allenato da Riccardo Franceschini ha vinto il 44° Trofeo di mezzofondo a Trento affermandosi sui 5000 m in 14'51"30 davanti a Giacomo Esposito (Tornado), 14'52"37 e a Riccardo Martellacci (Fiamme Oro) 14'58"64. 

Mercoledì 10 luglio alle 9.44 Luminosa Bogliolo scende in pista per il primo turno dei 100 hs all'Universiade di Napoli. Lumi è accreditata di 12"78 , ha il miglior tempo e gareggia con la ceca Helena Jiranova (13"47), Oryngol Zkriyenova (Kazakistan, 14"47), Hsi-En Hsien (Taipei, 13"30), l'ucraina Hanna Chubkotsova (13"20), la senegalese  Rama Cissè (14"02) e la danese Mette Gravesgaard (13"39). La Bogliolo , per essere sicura di passare il turno, dive vincere. Ha le carte in regola per farlo. L'avversario principale? Se stessa.

Tre atleti liguri , in questo periodo, hanno avuto le soddisfazioni di essere convocati in azzurro per rassegne prestigiose. Ludovica Cavalli (Trionfo Ligure) è stata convocata sui 1500 e 3000 siepi per gli Europei under 20 di Boras (Svezia); Davide Costa (Cus Genova) rappresenterà l'Italia al Festival Mondiale della Gioventù di Baku (Azerbaigian) in programma dal 22 al 27 luglio. Gareggia nel martello. Per la stessa rassegna è stata convocata Chiara Smeraldo (Maurina Imperia, lungo). 

Dopo il record italiano (e che record, primo a scendere sotto i 45"00) dei 400 m con 44"77 ecco, venerdì 12 luglio, Davide Re tornare alla carica sul giro di pista di Montecarlo, a due passi da casa (è nativo di Imperia) , in occasione del Meeting Herculis, occasione di livello mondiale . Galattica, verrebbe da dire, visto che il campo dei partenti potrebbe spingere il ragazzo che si allena a Rieti verso livelli cronometrici mai toccati in precedenza. Ci saranno il fenomenale qatariano  Abderrahman Samba, che abbandona per un attimo gli ostacoli (sui 400 hs ha un favoloso personale di 46"98), quindi il bahamense Steven Gardiner e l'americano Kahmani Montgomery, forse il più quotato sulla carta. In più il colombiano Anthony Zambrano, colui che gli è stato davanti per questione di centesimi a La Chaux de Fonds.  

Un'altra classica serale del circondario Liguria-Piemonte è il 41° Giro del centro storico di Arquata Scrivia (Al), che mercoledì 10 luglio propone il consueto (e veloce) circuito nella cittadina della Valle Scrivia Iscritti alcuni dei migliori runner liguri come l'idolo di casa Diego Picollo (Maratoneti Genovesi), quindi il team del Delta con Mohamed Rity, Andrea Giorgianni, Hicham El Jaoui e Silvano Repetto, poi l'emergente Fabio Del Buono (Peralto). Fra le donne spicca la presenza di Elisa Stefani (Brancaleone Asti), una delle migliori specialiste del momento, e quella di Ilaria Bergaglio (Novese). Partenza alle 20.30.  

Mercoledì 10 luglio Luminosa Bogliolo, protagonista di una stagione fin qua fantastica, quasi travolgente per la continuità, gareggia nelle batterie dei 100 ostacoli all'Universiade di Napoli. Luminosa , scusate se usiamo un termine calcistico, sinora è imbattuta, con quattro successi significativi: Cinisello Balsamo, Savona, Nancy e La Chaux de Fonds, dove ha realizzato la seconda prestazione italiana di sempre con 12"78, a soli due centesimi dal record italiano. "Lumi" attualmente è la seconda europea. Contemporaneamente, l'alassina delle Fiamme Oro è anche sudentessa di Veterinaria a Torino. Quindi, ecco un altro palcoscenico importante sulla strada di Doha, Mondiali di settembre, per i quali ha già staccato il "pass".

Domenica 7 luglio a Sestri Levante (Ge) si è svolta la seconda tappa di Sea2sky, manifestazione polisportiva di nuoto e trail che ha raccolto un buon numero di partecipanti. La giornata comprendeva sia prove singole che di staffetta. Nella elite uomini vittoria di Paolo Concer in 46'45" davanti al sanmargheritese Luca Schiasselloni, 47'14". Nella elite femminile vittoria della ex velocista Giulia Alberti (53'31"). Nella staffetta elite maschile primo posto di Enrico Sanguineti e Marco Cavallero in 40'35" davanti a Marco Lopedote e Stefano Privino, 41'30". Nella staffetta femminile vittoria di Cristina Signorini e della Lagomarsino in 50'36". Nella elite mista il primo posto è andato a Chiara Corradini e Jonathan Franciosi in 47'33".

 

https://www.genovagare.it/2019/Sea2Sky19/SestriLevante/Ris_2_Sea2sky19.pdf

 

Nell'ultima giornata, domenica 7 luglio, degli Italiani master su pista a Firenze, da segnalare il secondo posto nei 200 M45 di Alessandro Gulino (Cus Genova), con 23"73. Un'altra bella prestazione da un velocista che non perde certo lo smalto....Roberta  Persico (Varazze) ha conquistato il bronzo nei 200 M55 con 30"39; Paolo Mangroni (Cambiaso Risso) è stato quarto negli 800 M75 con 3'11"93; Paolo Macaluso (Cus) è stato quinto nei 100 M45 con 12"03. Nei 1500 m M50 Mauro Biglione (Cambiaso Risso) è stato settimo con 4'33"09. 

Domenica  7 luglio ritorno al binomio vincente Diego Picollo/Silva Dondero (Maratoneti Genovesi), in occasione del Memorial Tardito (alla memoria della sorella del Beppe grande runner della Novese) a Acqui Terme (Al). Diego è riuscito nell'impresa di precedere mattia Grosso (Atletica Alessandria), mentre vSilva ha conquistato il primo posto davanti a Maria Luisa Marchese (Novese), Alina Roman (Varazze), Susanna Scaramucci (Maratoneti Genovesi), e Ornella Lacqua (Varazze). Molti i piazzamenti di categoria. Nella Over 60 secondo Mario Calasso (Maratoneti Genovesi), terzo Roberto Bolognesi (Zena Runners). Nella 65/69 secondo Mario Bacigalupo  (Maratoneti); nella femminile 45/59 seconda Cristina Trestin (Zena Runners).

Ha vinto alla sua maniera, con quel modo inconfondibile che ha nel passare ostacoli e riviera dell'acqua, laddove tutti i "normali" hanno qualche problema. Ma lui non è normale, è un marziano inconsapevole, con una classe incredibile che, a 60 anni, lo ha portato all'ennesimo titolo italiano M60 dei 2000 siepi. Domenica 7 luglio neanche l'afa opprimente di Firenze ha fermato Giuseppe Lombardo (Maratoneti Genovesi) nella sua vittoria imperiosa con 7'39"87, lasciando a circa undici secondi l'altoatesino Enserecken. Cosa dire: Lombardo, felice di stupirvi!

Non gareggia molto, ma quando gareggia punge: parliamo di Gabriele Pace (Team Salomon), che sabato 6 luglio ha vinto il Genova Night Vertical disputato sul percorso in salita dal Porticciolo di Nervi fino al Monte Fasce, una "verticale" di 3,8 chilometri di sviluppo con più di 800 m di dislivello. Pace ha chiuso in 36'38" davanti a Alberto Canessa (Sisport), 36'47" e al ventenne di belle speranze Gabriele Gaggero (Frdcce Zena), 38'38". Fra le donne successo di Benedetta Broggi (Raschiani Triathlon). 86 i classificati.

 

https://www.wedosport.net/vedi_classifica.cfm?gara=50893