Domenica 26 maggio si è disputata la Strapontasso a Pontasso di Ceranesi, tranquillo paesino nel verde della Val Polcevera, alle falde del Santuario della Guardia. Dominio indiscusso del novese Diego Scabbio e di Silva Dondero (Maratoneti Genovesi, 20° vittoria consecutiva), che è stata addirittura quarta assoluta. Uomini (9 km): 1° Scabbio (Novese) 34’38”; 2° Rattazzi (Maratoneti Genovesi) 37’08”; 3° Sulis (Podistica Valpolcevera) 37’59”; 4° Zefiro (Valpolcevera) 38’02”; 5° Barbieri (Valpolcevera) 38’04”; 6° Cinque (Valpolcevera) 38’32”; 7° Deplano (Cambiaso Risso) 38’46”; 8° Giacopetti (Corrivallestura) 39’46”; 9° Siri (Urbe) 40’32”. Donne: 1° Dondero (Maratoneti Genovesi) 38’02”; 2° Scaramucci (Maratoneti) 43’52”; 3° Ferrando (Maratoneti) 45’15”; 4° Bacanu (Maratoneti) 45’40”; 5° Camattari (Delta) 45’38”.

Allegati:
Scarica questo file (1^ STRAPONTASSO.xls)1^ STRAPONTASSO.xls[ ]35 kB

Dopo due giornate di corsa  Emma Quaglia è in testa nel “tour” podistico “Imperia a tappe”, che si conclude domenica 26 maggio nel porto di Imperia. Vi terremo informati.

Due titoli italiani master nella prima giornata. In un altro week end al cardiopalmo per quanto riguarda gli appuntamenti, ecco due titoli italiani di categoria da Abbadia San Salvatore (Siena). Silvia Bolognesi (Cambiaso Risso) ha vinto il titolo F65 dei 10000 m su pista  in 43’26”0 lasciando a circa mille metri  di distanza la pordenonese Ivana Dall’Armi (Atletica Aviano), 48’16”0. Ancora una volta la longilinea mezzofondista bianconera si è dimostrata di un’altra levatura…..Ciliegina sulla torta, il tempo di Silvia è anche record italiano e europeo di categoria!Un altro titolo,  questa volta nella staffetta F45, è venuto dalla 4x400 del Cus Genova (Simona Montessoro, Graziella Rodonò, Simona Guarino, Cassandra Sprenger) con 4’25”8. Nella F50  4x400 sesto un altro quartetto biancorosso con Laura Boggia, Chiara De Micheli, Luisa Pareto e Lidia Rebora: 5’23”7.

Giuseppe Lombardo ha iniziato molto bene i campionati italiani master italiani di prove multiple a Abbadia San Salvatore (Siena). Impegnato in quella che è una fatica d’Ercole come il Decathlon, il “Pino” dei Maratoneti Genovesi ha stabilito già tre nuovi record liguri di categoria (M60): ossia 1.33 nell’alto e 4.13 nel lungo (anche M55). E chi ben comincia…..

La giornata dei millennials: sabato 25 maggio Ludovico Vaccari dell’Universale Don Bosco ha vinto un’edizione particolarmente combattuta del “Miglio blu”, gara di 1,6 chilometri organizzata dal Team 42.195 nella location suggestiva dei Magazzini del Cotone nel Porto Antico . Gara tattica nel primo giro, con il gruppetto di testa composto da Mohamed Rity, Hicham El Jaoui, Corrado Pronzati, Vaccari, Francesco Minafra e Davide Pepoli a scandire il ritmo. Dopo circa mille metri Rity forza l’azione, ma viene superato, a circa 200 m, da Enrico vaccari e dal maratoneta Corrado Pronzati. Il finale è entusiasmante, con Vaccari che fa valere in volata l’attitudine di mezzofondista veloce e vince in 4’37” davanti a un Pronzati che lo impegna sino al termine e cede per soli due secondi. Rity è terzo in 4’43”. In campo femminile assolo di Silva Dondero dei Maratoneti Genovesi, che , per nulla stanca dopo tre gare consecutive in quattro giorni, vince con distacco netto davanti a Laila Hero dell’Athle Team e Loredana Fausone del Brancaleone Asti. Un centinaio i partenti in una giornata finalmente solare. Classifica assoluti: 1° Vaccari (Don Bosco) 4’37”; 2° Pronzati (Team 42.195) 4’39”; 3° Rity (Delta Spedizioni) 4’43”; 4° El Jaoui (Delta) 4’51”; 5° Minafra (Don Bosco) 4’52”; 6° Pepoli (Maratoneti Genovesi) 4’54”; 7° Cavanna (Maratoneti Genovesi) 5’07”; 8° Faranda (Brancaleone Asti) 5’17”; 9° Prometti (Zena Runners) 5’18”; 10° Lizzani (Città di Genova) 5’21”. Donne: 1° Dondero (Maratoneti Genovesi) 5’42”; 2° Hero (Athle Team) 5’59”; 3° Fausone (Brancaleone) 6’23”; 4° Scaramucci (Maratoneti) 6’29”; 5° Ferrando (Maratoneti) 6’36”; 6° Cannone (Peralto) 6’43”. Società con più partecipnati: Maratoneti Genovesi

Allegati:
Scarica questo file (IL MIGLIO BLU (1).xls)IL MIGLIO BLU (1).xls[ ]113 kB

Buona la prima per Luminosa Bogliolo che, sabato 25 maggio, ha vinto i 100 hs del Meeting Bracco a Cinisello Balsamo in 13”21. “Lumi” non gareggiava da marzo, dai 60 hs indoor di Glasgow, e quindi c’era attesa per il ritorno outdoor. Ebbene, “Lumi” , che adesso gareggia per le Fiamme Oro, ha esordito positivamente con 13”21 ottenuto in leggero sfavore di vento (-0.4) , dominando letteralmente: basti pensare che la junior Elena Carraro (Atletica Brescia) è stata seconda con 13”91 poco davanti a Nicla Mosetti (Bracco Atletica), 13”96. Mercoledì 29 maggio l’alassina sarà impegnata nel prestigioso Meetng Città di Savona…

Martedì 28 maggio a palazzo Tursi  a Genova (ore 11) vengono ufficialmente presentati i Campionati Italiani master di 10 km su strada in programma il prossimo 1 giugno.

“Gran belle sensazioni- commenta a caldo Silvano Repetto- quando, al giro di boa, ho capito di stare bene, ho insistito e quei 40 m di vantaggio si sono trasformati in un vantaggio decisivo. All’ultimo chilometro non ho capito più niente. Ero quasi commosso”. I dieci chilometri della “Varazze di sera”, disputata venerdì 24 maggio, sono stati un’apoteosi per il ragazzo della Val Polcevera, un premio per un runner serio che trova il tempo di allenarsi dopo otto ore di lavoro. L’alfiere del Delta Spedizioni ha sferrato l’attacco poco dopo la metà gara, staccando sul ritmo , nell’ordine, Fabio Del Buono, Giovanni Tornielli e Giuseppe Pace della Podistica Peralto. Quinto Alessio Ottonello del Città di Genova. Fra le donne successo della rinata Elisabetta Ottonello (Cus Genova), qualche anno fa azzurrina di cross.Alle sue spalle Emanuela Massa (Cambiaso Risso), Laila Hero (Arcobaleno), e Tiziana Timossi (Città di Genova).

www.ficr.it</span></p> <p><span style="font-size: 12.16px;"> 

 

Eccola finalmente! Luminosa Bogliolo, un’eccellenza dello sport ligure (e non solo) fa l’esordio sui 100 ostacoli sabato 25 maggio nel Trofeo Bracco a Cinisello Balsamo (Mi). L’alassina qualche mese fa è passata alle Fiamme Oro, acquisendo così uno status da professionista.Allenata dal binomio Antonio Dotti (a Torino)-Ezio Madonia (a Albenga) , “Lumi” è stata semifinalista ai recenti Europei indoor (a un soffio dalla finale) iniziando così in maniera positiva il 2019 dopo un 2018 da incorniciare: argento ai Giochi del Mediterraneo, titolo italiano tricolore, 12”99 a Savona. Proprio a Savona luminosa gareggerà mercoledì 30 maggio, in una riunione che promette scintille. Speriamo di scrivere già qualcosa di positivo domani….

"Una cornice stupenda, una delle migliori giornate della mia vita", sono le parole di Filippo Tortu dopo l'impresa di Rieti (Fast Web Cup) di venerdì 24 maggio. Filippo, pur partendo non bene, nella finale ha recuperato metri al canadese Brown per vincere in 9"97, e peccato che questo non possa essere omologato come record italiano per il vento oltre la norma (2.4 metri al secondo). Un fenomeno: Filippo aveva corso in 10"08 (sempre a favore di vento) in batteria.Ci sono tutte le prospettive per un grande Mondiale fra qualche mese...

Non è arrivato il record italiano, comunque Davide Re venerdì  24 maggio ha dominato i 400 della Fastweb Cup di Rieti con 45”51. C’era tanta tensione sul campo “Guidobaldi”,m sede abituale del ragazzo cresciuto nella Maurina Imperia e poi approdato alle Fiamme Gialle. Due false partenze potevano avere tolto qualche energia nervosa al campione in carica dei Giochi del Mediterraneo…Invece no. Dopo la partenza sparata dell’eterna promessa Andre Howe, Davide ha affiancato lui e lo sloveno Luka Janezic (accreditato di 44”84) e si è presentato sull’ultimo rettilineo nettamente al comando. In assoluto vantaggio, ha chiuso in 45”53. L’appuntamento con il record italiano è stato rimandato, ma la “prima assoluta” è andata molto bene….  V