Trail del Monte di Portofino, 8 dicembre 2019

Mezza delle Due Perle, 2 febbraio 2020

Samuel Mwangi Ndungu al via della Due Perle

La cifra più interessante dal punto di vista tecnico, per quanto riguarda la 15° Mezza Maratona Internazionale delle due perle in programma domenica 2 febbraio, è la presenza del keniano Samuel Ndungu Mwangi. Il runner keniano ha corso nel 2018 la distanza in 1h00'42" a Wachau (Austria) e sembra in grado di abbassare il record della corsa (1h03'26" dell'azzurro Stefano La Rosa). Samuel ha una certa dimestichezza con il mondo on the road ligure, avendo vinto la Mezza di Genova nel 2017. Potrebbe essere, quindi, l'unico a fare un'accoppiata prestigiosa Mezza due perle- Mezza di Genova. Il formidabile mezzofondista di Nairobi nel 2010 aveva realizzato il personale di 59'55" sulla distanza, entrando nella ristretta cerchia degli uomini capaci di correre sotto l'ora la mezza maratona. Si presenta ai nastri di partenza come il grande favorito. Si è detto fiducioso di stabilire il nuovo record. 

Gabriele Gaggero scalatore di interesse nazionale

Gabriele ha scalato la salita più impervia......mercoledì 15 gennaio Gabriele Gaggero delle Frecce Zena è stato inserito nell'elenco degli atleti di interesse nazionale dalla Fisky (Federazione Italiana Syrunning). Questo dopo una bella stagione di arrampicate e salite per il giovane specialista della società di Luciano Sardiello. Complimenti, è il caso di dire.

Parata di stelle alla Due Perle

PARATA DI CAMPIONI ALLA DUE PERLE

Una parata di stelle: così è stata, e sarà, la quindicesima Mezza Maratona internazionale delle due perle di domenica 2 febbraio 2020. L’unica gara a avere fatto correre campioni olimpici, europei e mondiali. Il campione olimpico di maratona 2004 Stefano Baldini fu al via dell’edizione 2010. Il grande runner emiliano ha stabilito da anni un legame empatico con la kermesse organizzata da Nicola Fenelli, e ha preso parte, nel corso degli anni, anche a Portofino Run. Nel 2012 si presentò al via l’azzurro Daniele Meucci, che vinse. La gara fu per il toscano un’iniezione di fiducia prima del titolo europeo di maratona 2014. Plurivincitrici della corsa sono state Valeria Straneo e Emma Quaglia, campionesse europee a squadre 2014 di maratona a Zurigo. La grande sorpresa fu la partecipazione degli spagnoli Martin Fiz e Abel Anton.   I mezzofondisti iberico segnarono un’epoca fondamentale nella storia della corsa a partire dagli anni novanta. Fiz fu campione mondiale 1995 e europeo 1994. Anton, campione europeo dei 1000 m nel 1994, vinse il titolo continentale a Siviglia nel 1999. Altri nomi illustri? Ornella Ferrara, bronzo ai Mondiali di maratona 1995, Ruggero Pertile, quarto agli Europei di Barcellona 2010. La bella storia continuerà, ne siamo certi, con Portofino run (1 febbraio) e la Due Perle (2 febbraio), che ritorneranno al magnifico e classico percorso che tanto entusiasma e aggrega.

 

Danilo Mazzone-Addetto Stampa

Comunicato stampa Atletica Arcobaleno prime indoor

Atletica Arcobaleno Savona

ESORDIO VINCENTE PER ANABEL VITALE AD AOSTA

MARCO ZUNINO PARTE FORTE A PADOVA

 

Riparte l’atletica con le prime gare al coperto.

E sono i giovani “arcobaleni” a mettersi subito in bella evidenza.

 

Ad Aosta Anabel Vitale si aggiudica la gara allieve sui 60 ostacoli, correndo la qualificazione in un ottimo 8.75 e ripetendosi in finale, gara in cui si è imposta in 8.78.

Impegnati sui 60 anche i giovani Filippo Morano (il migliore con 7.872), Luca Morandi e Stefano Oberti.

 

A Padova è Marco Zunino a mettersi in mostra: 49.80 il suo crono sul doppio giro di pista, miglior crono dell’anno a livello nazionale per quanto concerne la categoria allievi. 8° posto nella classifica generale ma netta affermazione tra gli allievi, appunto.

 

Gare anche a Parma con impegnati i mezzofondisti Samir Benaddi (il migliore sui 1.500 corsi in 4.12.76), Andrea Di Molfetta e Alessio Padula.

 

Infine sprint sui 60 a Bra per una ulteriore “pattuglia”. Il migliore del gruppo è Mirko Morando (7.50 il crono in batteria, 7.53 in finale). In gara anche Greta Ratto, Elisa Tiziano, Ilaria Sozzi, Adreas Papanicolau e Daniele Ferretti.

Liguri nelle indoor 11 e 12 gennaio 2020

Molte le riuinioni al coperto fra sabato 11 e domenica 12 gennaio. A Parma (Pala Lottici) in evidenza nei tre chilometri di marcia Mattia Braggio (Città di Genova), primo con 13'43"38. Nella stessa riunione il consocio allievo Alessio Ciriotti ha chiuso al sesto posto con 16'46"64. Cristian Improta, sempre del Città di Genova, si è imposto sui due chilometri di marcia con 9'55"61. Nei 1500 Samir Benaddi (Arcobaleno) si è piazzato settimo con 4'12"76 davamti a Andrea Di Molfetta, 4'16"60. Negli 800 femminili seconda negli 800 Emma Panettieri (Duferco), 2'25"78.

Ghia secondo a Cesano Maderno

Domenica 12 gennaio Andrea Ghia del Cus Genova ha sfoderato un'altra prova delle sue a Cesano Maderno, dove si è disputata la prima prova del Cross per tutti (duemila al via, un successo). Solo il campione italiano di maratona Renè Cuneaz (Cus Pro Patria)  ha fatto meglio del grintoso cussino.

Bogliolo 7"54 sui 60 a Aosta

Esordio 2020 al coperto per Luminosa Bogliolo in piena velocità: l'alassina delle Fiamme Oro, infatti, ha concluso al secondo posto (7"54, record personale) i 60 metri indoor del Meeting Sprint & hurdles di Aosta, ottenendo il record personale. Può fare specie il fatto che "Lumi" sia giunta seconda, ma certo non era la sua gara, e ottenere un miglioramento su una distanza non sua già in inizio stagione è indice di grande forma.Luminosa ha corso in 7"65 in batteria, e in 7"54 in finale, dove è stata preceduta in 7"50 dalla sola Chiara Melon. Da segnalare, nella stessa riunione, la vittoria nei 60 hs allieve di Anabel Vitale (Arcobaleno) con 8"78 (dopo 8"75 in batteria).

Federica Baldini seconda a Padova

Molto bene l'esordio sui 1500 m per il 2020 con la maglia del Cus Genova per Federica Baldini: la mezzofondista toscana (fino a qualche settimana fa in forza al Cus Pisa) ha conquistato  domenica 12 gennaio il secondo posto sui 1500 m indoor di Padova in 4'39"96, alle spalle di Irene Vian (Atletica del Brenta), 4'36"71. Una gara condotta con coraggio e autorevolezza.

 

Anteprima Cross L'Ancora 2020

Primo cross dell'areale ligure-piemontese a Acqui Terme (Al), e trionfo genovese. Andrea Giorgianni (Delta Spedizioni) ha vinto il cross organizzato dal settimanale "L'Ancora" precedendo Luca Campanella, che per l'occasione ha indossato la canotta nuova dell'Atletica Saluzzo, e il consocio Gabriele Poggi Si può parlare di prove generali in pista del cross societario di Imperia in programma domenica 19 gennaio. Fra le donne successo di Silva Dondero (Maratoneti Genovesi) davanti a Susanna Scaramucci (Maratoneti). Genovese anche la categoria M50, dove si è imposto Fabrizio Benente (Delta) davanti a Enrico Vaccari (Maratoneti Genovesi).

Rhonex Kipruto mondiale!

Domenica 12 gennaio il keniano Rhonex Kipruto, con un passaggio di 13'18" a metà gara, ha stabilito a Valencia (Spa) la migliore prestazione mondiale dei 10 km su strada con 26'24". Terzo lo svizzero Julien Wanders, che con 27'13" , a sua volta, ha siglato la migliore prestazione europea. Altrettanto bene la keniana Sheila Chepkirui, con 29'42". Una giornata indimenticabile!

Mezza due perle 2020: turismo e sport

Fioccano adesioni e iscrizioni per quello che, al di là dell’aspetto tecnico (sempre presente, Nicola Fenelli sta contattando chi potrebbe stabilire il record della corsa), sarà un week end festoso, ricco di iniziative, una “gita sul Mar Ligure” da mille e una notte per correre fra due perle del turismo mondiale come Santa Margherita Ligure e Portofino, unite da un circuito di 21,096 chilometri che valorizzerà la voglia di fare sport, di condividere esperienze a passo di corsa, saldando l’antica propensione al turismo dal Nord Ovest verso il Tigullio, con la nuova opportunità di fare corsa nell’angolo più bello della Liguria. E così si moltiplicano le adesioni di gruppi lombardi come Ortica Team (nome che fa venire in mente il cabaret dei mitici Gufi), Verde Pisello Group, realtà che “colora” simpaticamente le strade delle corse, Marathon Cremona, la mitica Cus Pro Patria Milano, fucina di campioni olimpici come Alberto Cova, un’altra realtà storica come il Road Runners Club Milano, che anni fa organizzò la bellissima esperienza della staffetta “24 per un’ora” all’Arena di Milano  , Scalo Voghera, Saronno…e chi più ne ha più ne metta. Il Piemonte risponde con Pam Mondovì, Atletica Novese di Novi Ligure, Brancaleone Asti, quasi in una simpatica sfida a suon di iscritti. Ma iscritti arrivano anche da Toscana, Emilia Romagna, Francia, Svizzera… Meno di un mese a sabato 1 (Portofino run e CorriSanta) e domenica 2 febbraio (15° Mezza Maratona internazionale delle due perle). E allora…..iscrivetevi! Tutte le iscrizioni su www.mezzadueperle.it</a></p> <p>Danilo Mazzone- Addetto Stampa<img src="images/due perle 4.jpg" alt="" />

Login