Khalid Ghallab e Viviana Rudasso lunedì 24 giugno sono risaliti in classifica: Ghallab , terzo nella seconda tappa, attualmente è quarto nella classifica maschile guidata dal burundiano Celestine Nihorimbere. Stesso piazzamento (provvisorio)  di Viviana. Genovesi, quindi, protagonisti nel Giro della Val di Fassa.

CAMPIONATI ITALIANI ALLIEVI/E AD AGROPOLI

BRILLANO AURORA BADO ED ANABEL VITALE

 

Ancora una gara geograficamente lontana per l’Atletica Arcobaleno Savona che si muove in questa occasione con una pattuglia di circa 20 persone, tra atleti e tecnici.

Destinazione Agropoli, sede dei Campionati Italiani riservati ad Allieve ed Allievi.

 

La medaglia arriva grazie ad Aurora Bado: la mezzofondista imperiose conduce una gara estremamente ben distribuita e chiude i 3000 in 10.15.60 piazzandosi in 3° posizione e portando a casa un ulteriore buon metallo come già nella stagione indoor.

Poi Aurora corre anche i 1.500 piazzandosi in 14° posizione in 4.52.49.

Non riesce l’impresa podio ad Anabel Vitale. La forte giovane pietrose si rende però artefice di due grandi performances, anzi 4 (contando i turni di qualificazione!). Nel salto in lungo è 4° con la misura di 5.78 che la conferma ai vertici di questa specialità. Sui 100 ostacoli si migliora ed abbatte in finale la barriera dei 14 secondi. All’arrivo è ancora 4°, con il super crono di 13.93 nuovo primato regionale “all time” di categoria.

Particolare non secondario, Anabel è al primo anno di categoria ed il suo futuro si preannuncia quindi estremamente roseo, per quanto di livello già molto qualificato oggi!

Marco Zumino paga dazio rispetto ad una preparazione forzatamente contenuta dopo il duplice infortunio alla caviglia. Corre la batteria dei 400 in 50.19, crono che gli consente di accedere alla finale per i primi 8 posti. In finale purtroppo le energie vengono un po’ ad esaurirsi e Marco è 7° in 51.13. Anche per lui però fa fede l’anno di nascita: 2003, primo anno di categoria. Ne parleremo strada/pista facendo…

Bene la 4x400 maschile (Nicolò Saettone, Leonardo Musso, Andrea Lavagna e Marco Zumino) che con 3.29.08 si classifica in 9° posizione.

Marella Toblini corre bene i 200 metri. 25.67 in batteria e conferma con 25.69 nella finale delle seconde, per una buona 6° posizione.

Si migliora nel martello Clara Degni che scaglia l’attrezzo a 42.13, misura purtroppo non sufficiente per la finale.

Finale che centra invece Silvia Di gioia nel giavellotto: 39,25 in qualificazione! Poi in finale l’attrezzo non va oltre m. 36.74 per una 10° posizione che non soddisfa pienamente l’atleta varazzina.

Buona prova della staffetta 4x100. Schierata nella formazione Elena Gemme, Marella Toblini, Siria Zemma, Anabel Vitale la formazione chiude in 49.53.

Trasferta purtroppo non in linea con le aspettative per l’ostacolista Anna Auxilia che incappa in una giornata negativa e termina la sua prova sui 400 ostacoli in 1.13.54.

 

 

A MONDOVI’ GRANDI 800 PER STEFANIA BISCUOLA E ALESSIO PADULA

IN CRESCITA ANCHE DEBORA NEMIN SUI 100

Nel 20° Meeting di Primavera svoltosi a Mondovì sono diversi gli atleti Arcobaleno che riescono a mettersi in vetrina.

Ancora super Stefania Biscuola che domina la gara degli 800 concludendo in solitudini in 2.08.16.

Trova la gara giusta Alessio Padula per dare una robusta spallata al precedente primato personale: all’arrivo è 6° con un gran crono di 1.52.05.

Si migliora anche Debora Nemin che nella finale B dei 100 piani chiude al 2° posto correndo in 12.18.

Buon terzo posto per Gioele Buzzanca nel disco, con l’attrezzo che atterra a 43.26.

Francesco Rebagliati è 4° sui 400 ostacoli, coperti nel tempo di 54.14, non lontano dai top stagionali.

Paolo Giacobbe è come sempre estremamente combattivo sugli 800 e si aggiudica la serie minore allo sprint con il crono di 1.58.14.

 

Gife – 24/06/2019

 

Incapace di calcoli. Istintivo, forse. Ma capace di slanci di generosità impensabili, come quando si diede da fare per cercare sponsor a Aziz Ennajeldrissi, intravvedendo in lui grandissime qualità. E quello era il suo modo di correre e di aiutare. Parliamo di anni luce rispetto ai giorni nostri? No. Federico Queirolo se n'è andato in un maledetto pomeriggio di luglio. Il giorno 13 del 2005. Dall'incredulità si è passati al dolore, poi alla commozione nella Chiesa di Santa Zita. Piena all'inverosimile. Non c'era più il ragazzo che faceva fartlek con Roberto Porro, con Matteo Asborno. Sempre con il sorriso sulle labbra. In molti lo ricorderanno domenica 30 giugno in occasione del Memorial organizzato dalla Cambiaso Risso  a Apparizione e dintorni. 

E' iniziato domenica 23 giugno, per concludersi il 28 dello stesso mese, il 21° Giro a tappe della Val di Fassa, magnifico tour podistico nelle Alpi bellunesi nei dintorni di Canazei. Dopo la prima tappa è al comando il burundiano dell'Atletica Brugnera Celestine Nihorimbere, primo in 38'55" alla fine del primo segmento di gara, mentre è secondo Simone Peyracchia (Val Varaita). Settimo Khalid Ghallab (Città di Genova), 42'37". Lorenzo Conterno (Delta)  si è piazzato 32° in 47'41"; Riccardo Prometti (Zena Runners), 41° in 49'05". Fra le donne è quarta Viviana Rudasso (Città di Genova) in 48'11" nella gara vinta dall'etiope Addisalam Tegegn in 44'35".

Domenica 23 giugno a Cicagna, centro della Val Fontanabuona, si è disputata la tradizionale Marcia dei falò, una delle non competitive più antiche in Regione. primo al termine dei 10 km collinari è stato Andrea Rattazzi (Maratoneti Genovesi), imitato dalla rientrante Daniela Olcese in campo femminile. Primo al traguardo dei 7 km Fabrizio Benente (Delta), marito della Olcese. Due vittorie in famiglia.... 

Eccovi in allegato la classifica completa dell'Alvi Trail, concluso sabato 22 giugno a Portovenere (Sp)

Allegati:
Scarica questo file (classifica alvi.jpg)classifica alvi.jpg[ ]209 kB

Da qualche giorno Kenenisa Bekele ha compiuto 37 anni. Infatti il campione etiope è nato il 13 giugno 1982 a Bekoji. Forse il più grande di tutti? Facciamo parlare i dati, non freddi, ma caldi. E' ancora detentore dei record mondiali dei 5000 m e 10000 m con 12'37"35 e 26'20"31. Due volte campione olimpico dei 10000 m (2004 e 2008) . 16 vittorie nei campionati mondiali di cross. Quattro volte consecutive campione mondiale dei 10000 m. Il suo tempo migliore in maratona è stato 2:03'03" nel 2016 (record africano). E' riuscito a spaziare da 3'32"35 e 7'25"79 alla maratona cogliendo innumerevoli vittorie. Se andiamo a vedere, come il mitico Haile Gebrselassie, gli è mancato qualcosa proprio in maratona. Ma sono dettagli... 

Bella prova di Corrado Pronzati (Team 42.195) che domenica 23 giugno ha corso i 3000 m del Meeting nazionale di Mondovì (Cuneo) in 8'56"14 (ufficioso) che lo proietta ai vertici della categoria M35 in Italia. Una prestazione di livello e al contempo una prove di efficienza per un runner che è soprattutto un maratoneta....Nella stessa riunione 2'08" sugli 800 m per Stefania Biscuola (Arcobaleno)

Da un pò non avevamo sue notizie: domenica 22 giugno Giuseppe Lombardo dei Maratoneti Genovesi ha stabilito a Sestri Levante (Ge), sulla pista del "Mandela" un doppio record ligure per la categoria M60. Prima ha saltato in lungo 4.31, quindi ha corso i 100 ostacoli in 20"79. Questo nella sua esistenza felice di "pensionato IPER attivo".

Giovanni Vanini (Cardatletica) sabato 22 giugno ha vinto la Mezza Maratona "Run for whales" di Sanremo (Im). Il mezzofondista lombardo si è affermato in 1h15'17" precedendo il consocio Giuseppe Duchini e Giacomo Strafforello (Marathon Club Imperia). Fra le donne successo di Alice Minetti (Roata Chiusani) in 1h35'00" davanti a Elisa Riciputo e a Elisa Buratto (Marathon Imperia). Nella Dieci chilometri primi posti di Maurizio Fiorini (Arcobaleno Savona) in 34'58" davanti a Luca Olivero (Foce Sanremo). Fra le donne vittoria dell'inesauribile Laila Hero (Arcobaleno).  

Un quarto posto che fa scaturire un nuovo record: è quello di Anabel Vitale (Arcobaleno Savona), che è quarta nei 100 hs dell'ultima giornata degli italiani allievi su pista con 13"93 (+0.4). Si tratta del nuovo record regionale di categoria, che abbatte il vecchio limite di 13"99 fatto segnare dalla spezzina Rachele Gerardi nel 2009 a Molfetta (Bari) una conferma per il talentino di Pietra Ligure, che è capace di esprimersi su ottimi livelli anche nel lungo. Nella stessa gara Chiara Smeraldo (Maurina Imperia) è sesta in 14"29. Nei 400 allievi è settimo Marco Zunino (Arcobaleno) con 51"13.