Trail del Monte di Portofino, 8 dicembre 2019

Mezza delle Due Perle, 2 febbraio 2020

2 aprile 1959- Nasce Gelindo Bordin

il primo italiano campione olimpico di maratona. Quasi 80 anni dopo la beffa incredibile di Dorando Pietri.Poi venne Stefano Baldini, ma il "la" lo diede Gelindo Bordin in una domenica serena di ottobre a Seul, Corea del Sud.Oggi, 2 aprile 2021, "Gelo" compie  62 anni.Nato sportivamente con le corse campestri e le corse in montagna con il Gaac Verona, nel 1984 decise di darsi alla maratona. Brillante la prima volta, con la vittoria a Milano poco sotto il limite di 2h14'. Poi, qualche piccola delusione, come il secondo posto a Roma nel 1986, campionato italiano, quindi la magnifica vittoria all'Europeo di Stoccarda nel settembre dello stesso anno, quando ècampione continentale dopo arrivo quasi fratricida con Orlando Pizzolato. L'anno dopo, nella calura di Roma, è terzo al Mondiale in una competizione drammatica, caratterizzata dal recupero nel finale, con Bordin che riacciuffa il gruppetto dei primi , viene staccato e poi è terzo.L'apoteosi l'anno dopo a Seul, quando , in un finale memorabile, "Gelo" da quarto diventa primo superando negli ultimi tre chilometri l'irriducibile Ahmed Salah. Altro anno fondamentale il 1990. E' campione europeo per la seconda volta a Spalato, poco dopo avere vinto la Maratona di Boston in 2h08'19" con il nuovo record nazionale.Chapeau, grande campione.

Login