Trail del Monte di Portofino, 8 dicembre 2019

Mezza delle Due Perle, 2 febbraio 2020

Comunicato stampa Arcobaleno Italiani Grosseto

ILARIA ACCAME OTTIMA CONFERMA SUI 200 A GROSSETO

E   in   questa   stagione   strana   ecco   anche   i   Campionati   Italiani   Individuali   Juniores   ed   Under   23

svoltisi nel weekend in quel di Grosseto.

L’Atletica Arcobaleno Savona è presente con 5 atleti.

Miglior   risultato   l’ottimo   6°   posto   conquistato   sui   200   Junior   da   Ilaria   Accame,   diciannovenne   di Arnasco e, come Anabel Vitale (campionessa  italiana allieve la scorsa settimana a Rieti sui 100 ostacoli), seguita dal coach Samuele De Varti presso l’impianto ponentino di Boissano.Ilaria   conquista   la   finale   correndo   in   25.08   e,   in   finale,   centra   il   suo   secondo   crono   in   carriera,25.01, reso ancor più pregevole dal rilevamento del forte vento contrario (- 1.4).Sempre al femminile si migliora nell’occasione più importante dell’anno la junior Irene Cassinelli nel triplo:   11.67   la   sua   misura,   nuovo   primato   provinciale   junior   e   promesse,   per   la   felicità   del   su

tecnico, l’esperto Gianni Mazza.Stefania Peduzzi è la terza girl in gara: patisce un po’ l’esordio in un contesto nazionale e chiude in15° posizione il suo eptathlon, con alcune buone gare e altre in cui traspare ancora l’inesperienza.Positivi il 17.21 sui 100 ostacoli, l’1.47 nell’alto ed il 30.01 nel giavellotto. Sergio Cagnati, il coach,crede comunque molto in questa giovane sanremese e non rimane quindi che attenderla per unasicura crescita nelle prossime stagioni.

In campo maschile torna alla ribalta lo sprinter savonese Luca Biancardi. Sui 100 lo rivediamo su

tempi che da un paio di stagione non riusciva a centrare: 10.74 (purtroppo un po’ ventolato, + 2,5)

in   batteria.   Ottimo   10.76   in   semifinale   (vento   +0,6),   buono   per   un   14°   posto   non   disprezzabile,insufficiente per l’accesso alla finale.

Luca corre quindi anche i 200. Nonostante le energie siano un po’ limitate raggiunge comunque il

primato   stagionale   in   22.01   (realizzato   con   vento   contrario   di   0,6   m/s)   e,   a   conti   fatti,   pela   la finale,realizzando il 9° tempo, primo degli esclusi.

Per il velocista ancora forti motivazioni per un finale di stagione a caccia di record.

Nel salto in lungo in pedana il sanremese Lorenzo Zanona: difficoltà con la pedana e una misura

oggettivamente lontana dalle sue reali possibilità. 6,51 il suo risultato migliore. Un po’ di delusione,

ma forza che ci saranno ulteriori occasioni.

Gife – 20/09/2020

 

Login