Trail del Monte di Portofino, 8 dicembre 2019

Mezza delle Due Perle, 2 febbraio 2020

Crca 48 anni fa Steve Prefontaine...

10 settembre 1972. Finale olimpica dei 5000 metri a Monaco di Baviera. In gara mostri sacri come il finlandese Lasse Vire, l'altro finnico Juha Vaatainen, campione europeo in carica dei 10000 m, il tunisino Mohamed Gammoudi, il belga Emil Puttemans  e soprattutto l'americano Steve Prefontaine, leader mondiale della distanza. Con il piglio aggressivo, quasi ribellistico che tanto lo ha reso famoso, "Pre" forza verso il quarto chilometro. Sembra fatta, il corridore dell'Oregon sembra a un passo dal sogno a cinque cerchi. Ma i sogni sfumano agli ultimi trecento metri. Il finlandese Lasse Vire, con l'ultimo giro in 56", supera Prefontaine e vince in 13'26"4. Dietro, si consuma il dramma: all'inizio dell'ultimo rettilineo Prefontaine è ancora secondo, ma è come una preda afferrata da due falchi in picchiata. Cos'ì, esausto, viene superato da Mohamed Gammoudi , tunisino, 13'27"4, e dall'inglese Ian Stewart, 13'27"8. Amaramente quarto, Pre ha solo la soddisfazione di arrivare davanti a Puttemans. Ma la gente ama anche i magnifici perdenti...

Login