Trail del Monte di Portofino, 8 dicembre 2019

Mezza delle Due Perle, 2 febbraio 2020

5 settembre 1987-Titolo mondiale sui 3000 siepi per Francesco Panetta

5 settembre 1987. La leggenda del “ragazzo di Calabria” si concretizza sul tartan dell’Olimpico di Roma. Francesco Panetta scende in  pista nella finale dei tremila siepi con l’intento di vincere quell’oro sfuggitogli per un’inezia, dopo la fuga clamorosa, agli Europei di Stoccarda dell’anno prima. Niente machiavellismi, dopo il primo mille il ragazzo seguito da Giorgio Rondelli è solo. Lo sospinge il tifo calcistico dello stadio romano. La folla trattiene il respiro a ogni passaggio di riviera. Dietro, a inseguire, il tedesco orientale Hagen Melzer, che lo beffò un anno prima, e il belga con cognome da pittore William Van Djick. Questa volta, però, non c’è il piombo maledetto dell’ultimo giro degli Europei, quando la corsa di “Frank” venne risucchiata dal recupero della coppia Ilg-Melzer. Panetta può girarsi e salutare il pubblico, vincendo il titolo mondiale in 8’08”57 ! Melzer è secondo in 8’10”32, terzo Van Djick con 8’12”18. Alessandro Lambruschini conclude al nono posto in 8’24”25.

"""""""""""</p>"

Login