Trail del Monte di Portofino, 8 dicembre 2019

Mezza delle Due Perle, 2 febbraio 2020

Montreal (Canada) 31 luglio 1976

 

 
What do you want to do ?
New mail

31 Luglio 1976. “Cierpinski? Pensavo fosse un maratoneta svizzero”; tenta di buttarla sull’ironico l’americano Frank Shorter, ma la delusione è grande. La sorpresa della Maratona olimpica di Montreal è un ex boxeur e siepista, l’allora tedesco est Waldemar Cierpinski. Nessuno dava molto credito a Waldemar : i pronostici davano favoriti Shorter e Bill Rodgers, l’imbattibile maratoneta vincitore di Boston e New York, Giuseppe Cindolo, Lasse Viren. Shorter si incarica di tenere alto il ritmo. Al trentesimo chilometro il momento della verità: un’ulteriore accelerazione di Shorter, che tenta un bis prestigioso dopo Monaco’72, screma il gruppo di testa. Un solo uomo, in canottiera bianca, lo segue: è Cierpinski.Sotto la pioggia, qualche minuto dopo, la maglia bianca con il compasso dell’ex Ddr guadagna tredici secondi su uno stressato Shorter. E Waldemar spinge forte. Taglierà il traguardo nello Stadio Olimpico con 2:09’55”, nuovo record a cinque cerchi. Secondo è Shorter, 2:10’45”, terzo il belga Karel Lismont, 2:11’12”. Quinto Lasse Viren,  2:13’10”; ottavo Franco Fava, 2:14’24”.

iv>"

Login