Trail del Monte di Portofino, 8 dicembre 2019

Mezza delle Due Perle, 2 febbraio 2020

29 luglio 1996- Grande finale olimpica dei 10000 m

29 LUGLIO 1996. Finale dei 10000 m a Atlanta (Usa, Georgia). Olimpiade. Scontro fra massimi sistemi Etiopia-Kenya.Il burundiano Aloys Nizigama (di casa in Italia in quel periodo) si incarica di fare l’andatura e passa ai cinquemila in 13’55”22. Nessuno sa ancora quello che succederà E’ il keniano Paul Koech a dare fuoco alla prima polvere: 2’40”44 fra il quinto e il sesto chilometro; gli dà il cambio Josphat Machuka con 2’42”88. Si cerca di sfibrare Haile Gebrselassie e di privarlo dell’arma della volata.All’ottavo chilometro restano in sei: oltre a Haile Paul Tergat, che dà uno scossone al gruppo con un parziale di 29 secondi in un 200 m. Si arriva al nono chilometro con un parziale terribile di 2’33”90, tanto da costringere alla resa Salah Hissou. E’ una sorte di roulette russa: alla campana Gebrselassie parte lungo e vince con l’ultimo giro in 58”49, una maledizione per l’ennesima volta davanti a Tergat in 27’07”34, nuovo record olimpico ottenuto con la seconda frazione di cinquemila in 13’11”6. Secondo Tergat, 27’08”17, terzo il marocchino Salah Hissou in 27’24”67. Il sorriso di Geb all’arrivo la dice lunga: è il più forte al termine di una delle finali più appassionanti dei 25 giri. 

"""""""""""""

Login