Trail del Monte di Portofino, 8 dicembre 2019

Mezza delle Due Perle, 2 febbraio 2020

I programmi di Ludovica Cavalli

Dal mare di Quarto alla Pianura Padana. Può venire la malinconia. Ludovica Cavalli, grande talento della Trionfo Ligure, si è trasferita a Modena. Da lì va e viene a Reggio Emilia, dove è iscritta alla Facoltà di Scienze dell'Educazione. Ulteriore capitolo di un 2019 fin troppo denso di avvenimenti e cambiamenti. Ad esempio, l'anno della Maturità, momento cruciale dell'adolescenza. Ma noi parliamo di qualcosa di più piacevole, la vittoria fra le juniores al Cross della Carsolina di domenica 10 novembre: "Soddisfatta? Non completamente- dice- d'altronde, nel pieno della preparazione invernale, non si poteva pretendere di più. Siamo partite piano, c'è stata la fuga della giovanissima ugandese Chelangat, allora sono andata in testa con una concorrente austriaca per alzare il ritmo. Nel finale l'ho staccata". La seconda prova, indicativa per gli Europei di cross, sarà a Osimo fra due settimane: "Si deciderà tutto là- predica prudenza- per ora penso a allenarmi bene". Dopo essere stata scoperta, valorizzata e lanciata da Sergio Lo Presti, attualmente "Ludo" è seguita da Liberato Pellecchia: "Ci alleniamo in un gruppo con Martina Merlo, Christine Santi e altre al campo della Fratellanza Modena. L'ambiente è molto bello , gli emiliani sono persone d'incontro. Il modo di allenarmi è cambiato un pò". Quale sarà la distanza  di Ludovica?: "Quelle della pista, non voglio precludermi nessuna occasione. Vorrei un anno più tranquillo. Ho avuto una periostite proprio in occasione degli Europei , ho gareggiato in quell'occasione con la paura di farmi male...penso di non essermi ancora espressa al meglio nelle occasioni più importanti". Parole che fanno trasparire la motivazione e la voglia di migliorarsi di una giovanissima, una millennial dal grande cuore: "Il ricordo più bello di questi anni? Il titolo italiano juniores di siepi a Agropoli". Un'atleta modello?: "Nessuna in particolare. Certo, mi ha sempre impressionato Nadia Battocletti. Mi sembra una "macchina da guerra".  Ma non c'è tempo di vivere di ricordi. Urge la seconda prova indicativa per gli Europei di campestre  in terra marchigiana. E per Ludovica sarebbe la terza partecipazione consecutiva....  

Login