Giovedì 6 giugno Yeman Crippa si è superato. Il mezzofondista delle Fiamme Oro ha corso i 5000 m del Golden Gala a Roma in 13’09’52”, terza prestazione italiana di tutti i tempi. Finalmente un runner è riuscito a avvicinare l’annoso (datato 1990) record di Salvatore Antibo (13’05”59) e la seconda prestazione nazionale di Francesco Panetta (13’06”76), tempi che sembravano insuperabili. L’Italia aveva bisogno di un nuovo eroe sui dodici giri in mezzo, e sembra averlo trovato nel ragazzo di origini africane, che si è sobbarcato una mole incredibile di chilometri negli Usa, per arrivare in grandi condizioni all’appuntamento romano. La gara è stata di grandissimo livello, con vittoria dell’etiope Telahun Bekele in 12’52”98 davanti al più noto Selemon Barega (12’53”04). Ben sei mezzofondisti sono scesi sotto il limite dei tredici minuti!Nel secondo gruppo, Yeman è stato bravo a concludere in volata in 13’09”52 al nono posto. E continuiamo così…..