Poco prima che parta la gara femminile degli Italiani master Stefano Mei ha l’onore di vedere riprodotto  , grazie al computer dello speaker, il formidabile arrivo degli Europei di atletica a Stoccarda del 1986, quel formidabile “Mei, Cova, Antibo”, che suscitò più di un entusiasmo. Mei è testimonial dell’evento Campionati Italiani master di 10 km : “Il settore master attualmente è fondamentale, auspico che siano destinate più risorse perché davvero è la novità di questi anni”. Stefano è anche favorevolmente colpito dalla location di corso Italia. “Il percorso di gara  è ideale per una competizione di dieci chilometri. Quando vedo così tanti al via, provo una certa malinconia per non potere correre….ma cercherò di dare il mio apporto”. E già che ci siamo , ricordiamo con lui il fatto che la finale dei 5000 m agli europei, prevista il giorno dopo dei 10000 m, avesse catalizzato l’attenzione di tutta Spezia, sua città nativa: “Si, ma guardate che chi vinse, l’inglese Buckner, ne veniva dai 1500 m ed era un fior di mezzofondista…Ne aveva più di me, tutto qua. Ero stanco per il primo posto sui 10000 m”.