Una parata di stelle: così è stato, mercoledì 29 maggio, l’ottavo Meeting Internazionale Città di Savona, organizzato sul pregiato sintetico della Fontanassa di Savona dal manager Marco Mura del Cus Genova e Cus locale. L’azzurro Marcell Jacobs (Fiamme Oro) si è imposto sui 100 in 10”19 (+0.5), personale stagionale, superando con recupero possente negli ultimi 20 metri l’ivoriano Arthur Cissè (10”28), che vanta come personal best 9”97. Filippo Randazzo (Fiamme Gialle) ha vinto il lungo con 7.98 (0.9) ,stabilendo il record del meeting. Ottimo secondo Mohamed Chaboun (Cento Torri), 7.81 (-0.2). Un altro record del meeting è venuto dalla titanica sfida nel getto del peso fra il sudafricano Orazio Cremona  e il giovane azzurro Leonardo Fabbri: 20.35 dell’atleta di chiare origini italiane contro 20.26 del portacolori dell’Aeronautica. Settimo il giovane cussino Giordano Musso con 15.21. Liguria sugli scudi nei 100 ostacoli donne: primo posto dell’alassina Luminosa Bogliolo (Fiamme Oro), vincitrice nettamente con 13”14 (-0.1) , terzo tempo in carriera, personal best 2019 , seconda vittoria consecutiva nella riunione savonese.Seconda Giulia Pennella (Esercito), 13”30. Interessanti i 400 donne, vinti dall’inglese Zoey Clark in 53”04 davanti a Giancarla Trevisan (Bracco), 53”12. Nei 200 donne, dove si è imposta l’inglese Georgina Adam (23”72, +0.2), terza l’azzurra Ayomide Folorunso (Fiamme Oro), 23”78. Una delle gare più attese, i 200 uomini, hanno visto il primo posto del canadese Brendon Rodney in 20”57 (-0.5); quarto Davide Manenti (Aeronautica), 21”03 e quinto Eseosa Desalu (Fiamme Gialle) , 21”14. Infine, altri due record della riunione sono venuti dai 400 uomini (46”21 dell’inglese Michael Berry), e dal giavellotto donne (59.01 di Zahra Bani).

 

 http://www.fidal.it/risultati/2019/COD7712/Index.htm</a></p>"</a></p>"