Chiara Smeraldo è un grande talento dell’atletica italiana. La “figlia d’arte” (il padre, Paolo, è stato buono specialista dei 400 hs) si è resa protagonista di un vero exploit nell’ultima settimana. A Sanremo, il 20 aprile, ha vinto il lungo con la misura di 6.09 (+1.7)  metri che, oltre a essere il nuovo limite ligure di categoria, è anche la migliore prestazione stagionale italiana. Giovedì 26 aprile, sulla mitica pista di Montecarlo, in occasione della Giornata mondiale dell’atletismo, ecco di nuovo la Smeraldo in grande spolvero. Prima fra le allieve nei 100 hs con 14”40 (0.0), quindi prima sui 100 con 12”55. Si tratta nel primo caso della migliore prestazione italiana di categoria, nel secondo della quinta. Sabato 27 e domenica 28 la ragazza prende parte ai campionati piemontesi di prove multiple a Asti. Ne vedremo delle belle…Tornando all’affollatissima riunione monegasca, da ricordare la vittoria sui 1500 di Miriam Bazzicalupo (Foce Sanremo), con 4’51”35, il terzo posto della novità Bianca Falcone (Cus Genova) nell’asta con 3,80, e la vittoria dell’allievo Riccardo Berrino (Cus Genova) nei 100 hs con 14”75 (0.0).La giovane cadetta Alessia Laura (Foce) è stata capace di 3’10”87 sui 100. L’azzurra Eleonora Ferrero (Cus) si è imposta sui 100 hs con 14”86. L’allievo Nicolo Scarlino (Maurina Imperia)è stato terzo sui 1500 in 4’05”22.