“Sto bene, non ti preoccupare”. Maurizio Magagnini era così. Dentro di sé solo lui sapeva cosa stesse soffrendo, ma non lo dava a vedere. E’ stato portatore di una coerenza magnifica, silenziosa, fino all’ultimo dei suoi giorni. Per ricordare l’esempio morale, non solo sportivo, del bravo atleta master i Maratoneti Genovesi da tre anni organizzano a Villa Gentile  la staffetta “Cinquemila in due”, certamente una formula innovativa, basata su un 5000 da correre a cambi liberi. Una corsa spettacolare, in grado di attrarre anche le giovani generazioni.Il ritrovo è previsto alle 14 sul tartan dell’impianto sturlese, il via della prima serie alle 17. Premi per le categorie, per le prime società maschili e femminili, e per il primo team “lui e lei”. Il Trofeo Magagnini verrà attribuito alla società più numerosa. Nel ricordo di un galantuomo del podismo.