Trail del Monte di Portofino, 8 dicembre 2019

Mezza delle Due Perle, 2 febbraio 2020

Quaglia nona in Inghilterra

Emma Quaglia si è piazzata al nono posto nella Mezza Maratona internazionale di Birmingham (Gran Bretagna), nota anche come Great Bupa Run, dal nome del circuito che vede la disputa di corse su strada di alto livello nel Regno Unito. La corsa è stata impostata subito su ritmi di indubbio valore cronometrico dalle keniane in gara, fra le quali un nome come Linet Masai, che attualmente detiene la migliore prestazione mondiale 2014 sui fatidici 21,096 chilometri. Sul piede di 18 orari l’ondata keniana ha fatto parecchie vittime, fra le quali la grande favorita della gara, la campionessa europea in carica di maratona Christelle Daunay (Francia).Alla fine ha vinto Polline Wanjiku (Kenya) in 1h10’48” e l’azzurra del Cus Genova è stata nona in 1h15’47”. Il responso cronometrico non costituisce certo il record personale della “dottoressa”: però il piazzamento è di tutto rispetto, in un contesto prestigioso, con atlete fortissime, esperte e capaci di essere padrone delle proprie energie psicofisiche.

RISULTATI- Uomini: 1° Joel Kimutai (Kenya) 1h01’39”. Donne: 1° Polline Wanjiku (Kenya) 1h10’48”; 2° Doris Changeiywo (Kenya) 1h11’29”; 3° Linet Masai (Kenya) 1h11’45”; 4° Ana Dulce Felix (Portogallo) 1h12’15”; 5° Faith Kipsum (Kenya) 1h12’40”; 6° Christelle Daunay (Francia) 1h13’25”; 7° Irvette Van Zyl (Sudafrica) 1h14’24”; 8° Dominika Nowakowska (Polonia) 1h14’59”; 9° Emma Quaglia (Italia-Cus Genova) 1h15’47”; 10° Kim Williams (Gran Bretagna) 1h18’14”.

PAPAGNA NONA A CREMONA

La giovane Laura Papagna (Cus Genova) è stata protagonista di una bella gara in occasione della Mezza Maratona di Cremona, chiudendo al nono posto della classifica femminile in 1h20’24”. Anche in questo caso il verdetto sui 21,096 chilometri è stato affare africano, con primo posto della tanzaniana Mrisho Zakya Mohamed in 1h11’49” davanti alla keniana Viola Jelagat (1h12’18”). Per la studentessa di architettura un’iniezione di fiducia e la conferma di essere una sicurezza su strada. In campo maschile ha vinto il keniano Silas Kirwa Ngetich in 1h03’00” e va sottolineato il 17° posto di Emanuele Repetto (Cambiaso Risso), capace, con 1h09’31” , di essere il settimo italiano. Il 2014 per il mezzofondista di Camogli è davvero un anno di grazia. Da rilevare anche il decimo posto assoluto (in 1h06’16”) del marocchino del gruppo Città di Genova Lahcen Mokraji. RISULTATI- Uomini: 1° Silas Kirwa Ngetich (Kenya) 1h03’00”; 2° Elvis Kipkoech (Kenya) 1h03’15”; 3° Lahssine Oukraid (Marocco) 1h03’26”; 10° Lahcen Mokraji (Marocco-Città di Genova) 1h06’16”; 17° Emanuele Repetto (Cambiaso Risso) 1h09’31”; 82° Matteo Pittaluga (S.Olcese) 1h20’09”. Donne: 1° Mrisho Zakya Mohamed (Tanzania) 1h11’49”; 2° Viola Jelagat (Kenya) 1h12’18”; 9° Laura Papagna (Cus Genova) 1h20’24”.

  

Login