Completiamo i risultati della Festa del cross con le restanti categorie impegnate a Venaria Reale. Va detto che i campionati societari e individuali di corsa campestre rappresentano, da sempre,  un banco di prova estremamente severo, per quanto riguarda i piazzamenti, visto che confluiscono nella manifestazione runner dalle più varie esperienze (maratona, mezzofondo, corsa in montagna). Quindi va valutato assai positivamente il piazzamento di Aurora Bado (Atletica Arcobaleno), che si è piazzata nona nella gara allieve , chiudendo in 15’12” (4 i km) nella gara vinta dall’altoatesina Katja Pattis (14’47”). Citazione di merito anche per Iris Baretto (Trionfo Ligure), 14° nella gara promesse (32’17” dopo otto chilometri). Qui si è affermata la veneta Francesca Tommasi, capace anche di vincere il titolo assoluto. Nella gara cadetti Fiorenzo Angelini (Atletica varazze) si è piazzato al 15° posto con 10’06” (3 km); 37° Abdi Bambi (Don Bosco). Fra le cadette Melissa Sarti (Duferco Spezia) è stata 19° con 7’29” (2 km); 23° Anna Simoncelli, sua consocia (7’32”). Vita durissima fra gli allievi: dietro al bel quinto posto di Andrea Azzarini, 35° Ludovico Vaccari (Don Bosco, 17’19” sui 5 km), seguito da Marco Tognon (Due Perle), 44° in 17’28” e da Sirio Dettori (Trionfo), 48° in 17’33”. Sui dieci chilometri seniores migliore dei liguri è stato Gebrehanna Savio (Cambiaso Risso), 71° in 33’40” (10 km) seguito da Gabriele Pace (93° in 34’14”) e da Carlo Pogliani, 99° in 34’18”. Fra le seniores 43° Clara Costadura (Trionfo Ligure), 31’23” seguita da Miriam Bazzicalupo (Foce Sanremo), 69° in 32’20”. Nel cross corto uomini 46° Lorenzo Corsolini (Trionfo Ligure) con 10’47”.

 

http://www.fidal.it/risultati/2019/COD7578/Index.htm