Laddove, secoli fa, mosse i primi passi l’Uomo di Neanderthal, domani, domenica 13 gennaio, correrà l’Uomo  crossisticus, variante chiodata dei nostri progenitori che vissero nelle radure e nelle spelonche dell’altopiano di Le Mànie di Finale Ligure (Sv), dove  si disputano i campionati master di corsa campestre, validi come rassegna individuale e societaria. La società Run Finale Ligure di Marco Fregonese ha allestito una ricca giornata di competizioni, che vedrà il via alle 10 con le categorie maschili M35, M40, M45 (6 km); alle 10.45 le altre categorie maschili (M50-M55, 6 km). Alle 11.30 categorie maschili da M60 e oltre (4 km) e femminili dai 60 in oltre (km 3). Alle 12 si conclude con i 4 km da F35 a F55 . Oltre 300 gli iscritti, fra i quali volti noti come Mohamed Rity (Delta, M35), Michele Bruzzone (Cambiaso Risso, M40), Valerio Brignone (Cambiaso Risso, M50) , Andrea Giorgianni (Delta, M45), Emma Quaglia (F35, Cambiaso Risso) e tanti altri. Riuscirà la Cambiaso Risso, plurivincitrice in passato, a aggiudicarsi gli ennesimi titoli liguri? Lo sapremo domani mattina.