Ha 66 anni ma li porta più che bene: la Coppa Santo Stefano disputata mercoledì 26 dicembre a Vallecchia di Pietrasanta (Lucca) ha tenuto fede alle aspettative. Andamento tattico sui 6,2 chilometri maschili (la competizione più attesa), ma bagarre nel finale, con il ruandese Primien Manirafasha (ricordiamo: secondo nella Mezza Maratona delle due perle) capace di strappare sulla dura salita del circuito toscano e di andare a vincere in 18’52” davanti al keniano dell’Atletica Recanati Philemon Kipchumba, 19’03”. Quindi, otto runner nel giro di un minuto. Primo ligure al traguardo, nono assoluto, il marocchino-genovese Mohamed Rity, 19’54”. Probabilmente Rity, che nel 2018 si è dato alla maratona, non aveva ritmi troppo veloci nelle gambe: comunque è riuscito a entrare nella top ten precedendo l’azzurro di corsa in montagna Massimo Mei. Ecco gli altri liguri: 20° Benedetti (Castelnuovo Magra) 20’59”; 25° Zano (Dlf Spezia) 21’44”; 33° Pruno (Arci Favaro) 22’12”; 41° Conterno (Delta) 23’31”. Fra le donne ottavo successo nella storia della gara per la toscana Gloria Marconi, più volte azzurra di maratona.