LA MEZZA MARATONA DELLE DUE PERLE PIU’ FORTE DELLE CALAMITA’ AMBIENTALI

La Mezza Maratona delle due perle si disputerà domenica 3 febbraio 2019. Nonostante la catastrofe ambientale, nonostante la recente mareggiata  che ha causato una frana  e dissesti nel manto stradale della magnifica  litoranea isolando Portofino  (una delle due “perle”) toccata dalla corsa internazionale, il Comitato Organizzatore e le amministrazioni comunali coinvolte vogliono organizzare la classica manifestazione di 21,096 chilometri ormai apprezzata e riconosciuta a livello mondiale. L’organizzazione della corsa, nonostante le ferite e i disastri dovuti al maltempo, è un segnale di ulteriore rinascita di Santa Margherita, Portofino e della Liguria intera, che vuole risorgere dalle macerie dopo le mille difficoltà di un 2018 decisamente poco fortunato. “L’amministrazione ha la ferma volontà di organizzare la corsa, nonostante i danni alle vie di comunicazione e la catastrofe ambientale dei giorni scorsi- dice Patrizia Marchesini, assessore allo sport di Santa Margherita Ligure-ci sono stati danni ingenti, ma vogliamo dare un segnale di rinascita. Creeremo anche un logo ad hoc per la gara. In questi giorni faremo una verifica del circuito”. Nelle difficoltà si vede il carattere dei liguri, capaci di risollevarsi  e di agire con soluzioni concrete, con uno spirito di solidarietà e collaborazione insiti, del resto, nel podismo. E così domenica 4 febbraio la Mezza Maratona delle due perle rinascerà letteralmente dalle macerie dello tsunami lanciando un messaggio di sport e bellezza quale solo la Liguria può dare.

 

Danilo Mazzone- Addetto Stampa