Chiara Ferdani della Duferco Spezia oggi (domenica 13 maggio) è stata quarta sui 1500 m del Meeting nazionale di Castiglione della Pescaia (Grosseto) , chiudendo in 4’24”56. Per la spezzina si tratta di un miglioramento rispetto ai societari di Boissano, anche se, per una questione di tre secondi, non è arrivato il minimo dei Giochi del Mediterraneo under 23. Gara a elastico, lanciata dalle lepri a buon ritmo nella parte iniziale (48”0 ai 300; 1’04” ai 400 m), poi condizionata da un rallentamento nella parte centrale. Gaia Sabbatini, Giulia Aprile, Chiara Ferdani e la burundiana Cavaline Nahimana sono passate in 2’19” agli 800 m, quindi si è scatenata la volata finale. Ha cambiato secco Gaia Sabbatini, che ha guadagnato una decina di metri di vantaggio su tutte le altre. Ferdani, nel finale, si è caparbiamente riportata sul terzetto di testa, chiudendo al quarto posto, praticamente appaiata con la Nahimana (4’24”56 contro 4’24”27), mentre Sabbatini (Gran Sasso Teramo) ha vinto in 4’22”51 davanti a Martina Merlo (Aeronautica Militare), 4’23”90.