gustarmi  la sensazione di pace e di benessere mentale che provo durante la corsa, spesso non mi rendo neanche conto di come sono arrivata in un certo punto…..Però quanto è altrettanto bello e sicuramente più eccitante correre una gara!”. Sembra proprio che una molla importante sia data dall’ambiente della gara:”Durante l’attesa  della partenza parlo con i vicini, che dovrebbero essere avversari, ma non lo sono, i runner sono tutti alleati tra loro, gioiscono dei  propri risultati e di quelli degli altri, perché la corsa è una sfida con te stesso, cercare di arrivare alla fine; durante la corsa la massa mi trascina, mi fa andare più veloce, quello dietro che mi raggiunge mi incita a non mollare, a stargli al fianco, e mi distraggo osservando tutte quelle gambe, braccia, magliette colorate, mi perdo in quel mare di colore, calore, sudore, fatica, gioia  e arrivo al traguardo, dove la fatica sparisce dopo qualche minuto,  ci si complimenta uno con l’altro, si parla di tempi, crampi, di temperature, insomma tutti amici, come se ci conoscessimo da sempre. La passione della corsa ci unisce!”. Pensieri positivi, carichi di amore per la vita:”E come spiegare a chi non corre  quanto è bello osservare il sole la mattina presto, uscire quando la maggior parte della gente dorme ancora, quando la mia Milano non è ancora frenetica e caotica, quando la città è solo tua… E come spiegare le sensazioni di quando corro al mare o meglio sul mare? Parto da Rapallo e arrivo fino al faro di Portofino gustandomi ogni profumo, suono, calore e colore che il panorama offre ogni giorno in modo differente. Infatti la corsa delle Due Perle è la mezza che preferisco, la corro ogni anno con qualsiasi condizione climatica.Mia figlia e non solo lei, prendendomi in giro scherzosamente mi ripete spesso: “ Ti ricordi quando dicevi che la gente che corre è davvero strana? Tu sei  più strana di tutti sei diventata corsa-dipendente! ”. E come darle torto? Finisco una corsa e penso già alla prossima, finisco un allenamento  e già il giorno dopo  tornerei a correre…. Però faccio anche altro, tonificazione in palestra e  pratico Bikram yoga (yoga al caldo, circa 35/40°) che consiglio a tutti gli atleti per un miglioramento muscolare, di respirazione, di concentrazione e determinazione che, per me che considero la corsa soprattutto un fattore mentale, è un ottimo allenamento!Il mio sogno nel cassetto? La 100km del Passatore con il mio amico Marco!

Non vi è venuta voglia di correre?” Si, decisamente!