Mohamed Rity è tornato a vincere. Lo ha fatto a modo suo, in maniera sorniona, in una gara come la Mezza Maratona di Imperia che è rimasta miracolosamente illesa da maltempo e allerte (sull’estremo Ponente, domenica 11 marzo, l’allerta era solo gialla). Il marocchino del Delta Spedizioni ha dominato il campo dei partenti vincendo in assoluta solitudine in 1h13’28” davanti all’ingauno Carlo Cangiano (Albenga Runners), 1h17’19” e al piemontese Davide Viale (Roata Chiusani), 1h17’32”. Quarto, e primo imperiese, Alessandro Castagnino (Foce Sanremo), 1h18’52”. Fra le donne altro dominio africano grazie alla brava Meryem Lamachi (Caivano Runners), 1h21’08”, che ha preceduto nettamente Enrica Meneghetti (Albenga Runners), 1h33’51”. L’azzurra Emma Quaglia (Cambiaso Risso) è stata nettamente prima al traguardo dei dieci chilometri in 36’18” distanziando nettamente la sanremese Miriam Bazzicalupo; fra gli uomini successo dell’azzurro Pietro Riva (Fiamme Oro) in 31’02” davanti a Luca Campanella (Cambiaso), 34’04”.

I risultati completi su id cronos