Trail del Monte di Portofino, 8 dicembre 2019

Mezza delle Due Perle, 2 febbraio 2020

Sclata al Diamante: vincono Vaccina e Quaglia

Si parte dal Belvedere del Parco delle Mura e il primo chilometro è in leggera ascesa. Passato il Cancello dell'avvocato, ecco iniziare il primo "strappo", sotto forte Castellaccio, che rende la salita, ricca di tratti sterrati, simile a una piccola "Parigi-Roubaix" delle corse in salita. Il tratto spiana un po’ sulla strada militare che scorre, ciottolosa, vicino a forte Puin. Poi, ecco la ciliegina finale: quattordici tornanti che portano, in una sorta di Golgota del running, sulla cima del forte Diamante, fortificazione settecentesca, spartiacque fra Val Polcevera e Val Bisagno, che conobbe anche le rime di Ugo Foscolo. Due grandi nomi come il campione mondiale di corsa in montagna Tommaso Vaccina e l'azzurra Emma Quaglia hanno nobilitato l'edizione 2016: il loro è stato un assoluto dominio, culminato con 19'58" e 23'37" rispettivamente. Quasi 400 i runner al via, in una delle corse in montagna più partecipate d'Italia. RISULTATI (5 km)-Uomini: 1° Vaccina (Cambiaso Risso) 19'58"; 2° Campanella (Frecce Zena) 21'19"; 3° Picollo (Maratoneti Genovesi) 22'11"; 4° Scognamillo (Peralto) 22'40"; 5° Pace (Peralto) 22'40"; 6° Tornielli (Peralto) 23'22"; 7° Ermellino (Cambiaso Risso) 23'31"; 8° Rattazzi (Maratoneti Genovesi) 23'36"; 9° Grella (Cambiaso Risso) 23'43"; 10° Mollero (Città di Genova) 23'51". Donne: 1° Quaglia (Cus Genova) 23'37"; 2° Bruzzone (Frecce Zena) 27'25"; 3° Verdoya (Peralto) 27'49"; 4° Marchese (Novese) 28'08"; 5° Bolognesi (Cambiaso Risso) 28'22"; 6° Mantero (Novese) 28'40"; 7° Zuccarino 29'48"; 8° Paganini (Città di Genova) 30'03"; 9° Scaramucci (Varazze) 30'05"; 10° Martorella (Frecce Zena) 30'15".

 

http://www.tds-live.com/ns/index.jsp?pageType=1&id=8193

Login