La cussina Eleonora Ferrero, da qualche anno, è una sicurezza nel difficile mondo delle prove multiple. Lo ha dimostrato sabato 23 gennaio  nell'intenso pomeriggio di competizioni ospitato al Palasport di Padova, in occasioni dei campionati italiani di pentathlon promesse. Eleonora ha conquistato il terzo posto con 3398 punti, forte di almeno due gare (60 ostacoli e salto in alto) che l'hanno vista in grande spolvero. Infatti la Ferrero , con 9"28 sui 60 hs e 1.65 nell'alto, ha fatto razzia di punti, tenendo botta negli 800 (2'33"30, la ciliegina durissima sulla torta), nel lungo (5.28) e nel getto del peso (8.96). Il titolo italiano è andato a Ottavia Cestonaro (Forestale) con 3792. Anche l'anno scorso Eleonora aveva fatto bene sulle indoor……Tra l'altro è stata quinta nella classifica assoluta (seniores e promesse).Citazioni di merito per due liguri: Chiara Ferdani (Diferco Spezia) è giunta seconda sui 1500 m con 4'30"61, preceduta per un'inezia dall'emiliana Chiara Casolari (La Fratellanza Modena), prima in 4'30"53. Stesso piazzamento per Adeshola Ayotade (Trionfo Ligure), che ha chiuso sui 400 m in 49£44, preceduto dal solo Marco Landi, 48"81.